Ac Crema 1908 partenza rallentata, ma … qualità e il leader Marrazzo ci sono

Ac Crema 1908 partenza rallentata, ma … qualità e il leader Marrazzo ci sono

Diciamo la verità: ci si aspettava qualcosina in più dal debutto in campionato della corazzata nerobianca cara al presidentissimo Chicco Zucchi. Sì, perché … pur tutto sommato vivaci, ecco i pareggi ottenuti al cospetto di Brugherio e Casateserogoredo, qualche strascico sibillino lo lasciano. Zenga troppo nervoso ed esuberante, una difesa che soffre eccessivamente, Sorti con la valigia (sarà la stessa di Julio Iglesias?) che, condizionale d’obbligo parrebbe già pronta per ripartire. Ecco, questi, per fare qualche esempio sono segnali che non consentono, in particolare a mister Montanini (ha la ghiotta opportunità di guidare una fuoriserie, incarico prestigioso ma delicato), di sottovalutare la situazione. Ma non è comunque il caso di fare drammi poiché basterebbe vincere domenica in quel di Cisano per far scattare la scintilla giusta e, magari, lanciare una striscia di risultati utili a … far decollare, come può e come sicuramente farà, la corazzata cremina, squadrone, torta buonissima cui manca probabilmente, ma è solo un’espressione esterna, soltanto una ciliegina: un direttore del calibro di Emiliano Fabbri (general manager del Fanfulla) che, liberamente, muova le fila.

Rientra invece, per chiudere, nel capitolo delle novelle lietissime il bomber, rivelatosi un vero leader, Marrazzo, elemento (a queste latitudini fa la differenza e a dicembre in molti lo corteggeranno) in grado di spaccare le partite facendo la differenza. Chapeau a lui.

Stefano Mauri

(Visited 32 times, 12 visits today)