Addio a Ester (Rina) Carubelli, il ricordo di Antonio Agazzi

Addio a Ester (Rina) Carubelli, il ricordo di Antonio Agazzi
ella ‘Signorina Carubelli’ rivedo una delle tante figure esemplari del laicato cattolico che sono approdate direi naturalmente dal servizio ecclesiale all’impegno politico e amministrativo nelle istituzioni; un impegno vissuto in un’autentica logica di generosa dedizione, declinato attraverso la ‘militanza’ in quel grande partito laico d’ispirazione cristiana che è stata la DC. In precedenza, la responsabilità al vertice delle Acli e poi la fondazione del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL). Passaggi storici contrastati, per non dire laceranti – negli anni ‘70 del secolo scorso -, non privi di momenti di vera sofferenza per chi li ha vissuti intensamente, ma da Lei affrontati con grande fermezza nell’ancoraggio ai valori cristiani cui era stata educata e con indiscutibile signorilità nei rapporti umani, sempre preservati grazie alla capacità di andare oltre le frizioni esasperate di un tempo complesso. L’impegno nel mondo della scuola e nel sociale, il tratto elegante e cordiale, la rasserenante dolcezza del Suo sorriso penso siano elemento comune nel ricordo di tanti. Anche una volta lasciato l’impegno pubblico personale e diretto, non ha mai smesso di interessarsi alle vicende politico amministrative, segno di una passione civile profonda e autentica.
Arrivederci, carissima Ester (Rina) Carubelli, hai avuto il privilegio di una lunga esistenza (97 anni) sostenuta da grande passione per il bene comune, ispirata ai valori democratici e cristiani, rappresentati anche in seno al Consiglio Comunale di Crema, nel Gruppo consiliare della DC, e in Giunta, come Assessore alla Cultura: ora hai raggiunto, in cielo, la Tua/nostra amica Luigina Cadregari, il carissimo Dott. Camilo Lucchi – comune punto di riferimento – e tanti altri amici con cui hai condiviso le ragioni di un onesto impegno civile… Grazie di tutto!
Antonio Agazzi
(Visited 17 times, 17 visits today)