Allo Zini di Cremona arriva il Parma e per la Cremonese è un test da serie A

Allo Zini di Cremona arriva il Parma e per la Cremonese è un test da serie A

Signori e signore tutti in carrozza che si riparte, torna la serie B e adesso i giochi si fanno duri, caldi, intensi e tosti. In ballo c’è un posto al sole là nelle zone alte della classifica dove osano le aquile.

E sabato a Cremona, in quello splendido gioiello che è ormai diventato lo stadio (leggendario) Zini, restituire la visita tocca al lanciatissimo Parma, club italocinese (la proprietà infatti è orientale) animato da un prontissimo ritorno in serie A.

Nota a margine: lo scorso weekend a Pizzighettone oltre 1500 persone hanno preso d’assalto il campo sportivo locale per assistere alla disfida amichevole tra Cremonese e Giana. Sì i cremonesi hanno una gran voglia di football e ad accendere l’entusiasmo, indubbiamente è stata proprio la Cremo spumeggiante allenata da Attilio Tesser, compagine effervescente e splendida protagonista nella cadetteria calcistica, categoria riacciuffata giusto l’estate scorso dopo anni cupi passati in quel purgatorio anonimo che è la serie C.

Animate da dirigenze ambiziose e pragmatiche, nonché nobili decadute affamate di rilancio, Parma e Cremonese sono da serie A? Lo scopriremo vivendo, ciò che conta è che i tifosi cremonesi e parmensi hanno tutto il diritto di sognare a occhi aperti e, innanzitutto di godersi la partitissima in cartello sabato nella città di Mina, di Tognazzi, del Violino, del Torrone e del Torrazzo.

Stefano Mauri

 

(Visited 46 times, 6 visits today)