Allora diamo la colpa ad “Alfredo” come Vasco Rossi, ma ora si faccia qualcosa

Allora diamo la colpa ad “Alfredo” come Vasco Rossi, ma ora si faccia qualcosa

Sgombriamo subito il campo da equivoci, anche perché fortunatamente non siamo più in campagna elettorale, ergo questa “sparlata” non vuole denunziare, sottolineare nuovamente o illuminare una situazione ormai nota e arrivata, tempo fa addirittura in televisione con Striscia la Notizia. Tantomeno vogliamo incolpare qualcuno di tale deriva. Purtroppo, là dove doveva sorgere un polo scolastico privato, idea tra l’altro intrigante, illuminante, lungimirante e proficua per certi aspetti, ecco oggi la situazione (paradossale) è questa (fotografie emblematiche): con panchine, viali, vialetti e strade per il momento in ordine e con … vista su ruderi immobiliari abbandonati, laghetto (sarà mica il Gerundo che rispunta?) incorporato, vandalismi (pericolosi poiché qualcuno si avventura tra quei resti) vari annessi, al punto che … sì ecco per certi aspetti parlare di “ecomostro”, a questo giro, è particolarmente indicativo … No?

Fino a quando durerà questa situazione? Allora la matassa da sgarbugliare è grossa e complicata, ma qualcosa si muove laggiù, con un privato (il patron della Sanitas Diagnostica) interessato a una porzione di quel cantiere mai ultimato. E speriamo si faccia veramente e sul serio qualcosina (oggi non domani) per risolvere il grigio, triste, paradosso nostrano e dare vita a quei muri abbandonati, pericolosi e in abbandono.

A proposito, giustamente (ci mancherebbe) non si sono visti video elettorali, per intenderci tipo quelli registrati al tribunale (altro stabile da riportare in vita sfruttando eventualmente la disponibilità della Regione Lombardia di … “cavalcare” la via della destinazione sanitaria della struttura, ndr) o in altre zone di Crema sul complesso scolastico (sicuri di voler eliminare del tutto quest’opzione?)  mai nato in quella fetta di terra tra la Paullese, Ombriano e i Sabbioni.  Ed è forse giusto così: che dare colpa, anzi diamo alla Vasco Rossi ufficialmente e definitivamente la responsabilità di tutto ad “Alfredo” noi non ufficiali, ora è affare di altri, ergo meglio svoltare con le parti in causa che dovranno accordarsi, con chi eventualmente ha sbagliato chiamato a sistemare ogni sbaglio, ma ribadiamo, una volta per tutte… si elimini il brutto paradosso immobiliare infinito con vista lago. Che ne dite?

Stefano Mauri

(Visited 203 times, 4 visits today)