Andate in pace Sanremo è finito. Grazie a tutti per questa bella settimana di follia

Andate in pace Sanremo è finito. Grazie a tutti per questa bella settimana di follia

Così Sanremo, edizione numero settanta, è andato in archivio. Si ci sono ancora un po’ di polemiche: vedi quella legata al vincitore, secondo alcune voci, deciso ancora dalla Sala Stampa col peso del suo voto. Ma le regole sono regole. Vedremo se il vincitore morale sarà Gabbani, come si dice da più parti, o il vincitore vero Diodato. Torneranno il prossimo anno Amadeus e Fiorello? Non si sa ancora. Bissare il boom di quest’anno, edizione più vista dal 1999, sarà difficile se non impossibile. È stata una tempesta perfetta di polemiche a medio e lungo raggio, quasi tutte incentrate sugli stessi temi, e di visuali buoniste poi al festival. E poi di polemiche e fatti esplosi al momento, vedi il fantastico duello rusticano Bugo Morgan che sarà stato un fuoriprogramma ma ha rialzato la tensione venerdì e sabato quando pareva che si stesse andando su un quieto finale. Non mi pare che Diodato abbia detto se andrà o meno all’Eurofestival. Certo che con un pezzo seppur splendido ma cosi sanremese e con quella presenza scenica da prete di campagna (come ha scritto se non sbaglio la Lucarelli) verrà asfaltato.

Ma poco importa, il rischio di vittoria dell’Esc, con susseguente sobbarco di costi per l’organizzazione è scongiurato. Per quello che riguarda noi ci siamo divertiti molto. Il nostro festival ricco di dirette, momenti social, commenti, è culminato con la serata dagli Abbronzati al Road 69. Un gruppo di ascolto come non se ne vedeva da anni. Serata bellissima piena di amici e di idee estemporanee, con un sacco di video collegamenti, anche con Sanremo. Di cremaschi a Sanremo ce ne sono stati parecchi. In vista e meno. Quelli che abbiamo sentito il mitico Benedetto Alchieri che sta portando in giro la sua seconda giovinezza musicale con successo, e che si è esibito in apertura di grandi protagonisti sui palchi della città Ligure, è ovviamente il pop sindaco Gianluca Savoldi. Poi Davide Simonetta, che ha firmato la canzone arrivata quarta, quella vincitrice è firmata da un cremonese, rivalità sempre, ma anche Simone Bertolotti che ha firmato parte del pezzo più discusso quello di Bugo e Morgan, dove dirigeva anche l’orchestra, e che ha spiegato più lucido di tutti come è andata. Adesso è finita. È lunedì. Le canzoni sono in radio. Chi vincerà davvero lo vedremo tra qualche mese con le vendite e gli ascolti. Noi torniamo alla nostra rutine. Grazie a tutti.

emanuele mandelli

(Visited 27 times, 11 visits today)