Anna Maria Mariani e Roberta Schira: le Ambasciatrici del Tortello Cremasco

Anna Maria Mariani e Roberta Schira: le Ambasciatrici del Tortello Cremasco

Ha fatto decisamente bene Roberta Schira (scrittrice, giornalista, critica gastronomica, organizzatrice di eventi, gourmet, blogger e opinionista: insomma un nome, una garanzia) a puntare sulla cuoca (chef è un termine ormai inflazionato e Anna, appassionata “pasionaria” è appunto una cuoca vera, una lavoratrice incredibile e di razza straordinaria, ndr) Anna Maria Mariani (milanese rock e cremasca d’adozione) per portare, nel loro debutto ufficiale (meglio della “Prima” alla Scala per intenderci) i Tortelli Cremaschi a Milano nell’ambito di una serata specialissima consacrata al sano e vero cibo d’autore. Ergo applausi a Roberta e Anna, stupende Donne del Fare italiane che, nella metropoli meneghina (la “Piccola Grande Mela” mondiale), letteralmente hanno fatto furore. Chapeau! Così per vedere l’effetto che fa, con Anna Maria (deus ex machina dell’agriturismo ristorante Cascina Loghetto e Vice Gran Maestro della Confraternita del Tortello Cremasco, ndr) volentieri abbiamo scambiato quattro chiacchiere.

Allora, come è andata e come hai ritrovato la tua città?

E’ stato un successone, una kermesse azzeccata dove, i tortelli, il Salva Cremasco affinato nel fieno e nelle foglie di tabacco e il Salame Cremasco, alla loro primissima esperienza per così dire meneghina sono piaciuti un sacco. E per quanto mi riguarda, rivedere certi scorci della mia città e il nuovissimo quartiere Porta Nuova coi suoi grattaceli, sì, mi ha emozionato>.

Altre iniziative analoghe in cantiere?

Roberta Schira mi ha preannunciato che a breve dovremmo sbarcare in Liguria (dovrebbe nascere una bella sinergia, in tal senso, col giornalista Antonio Bozzo, ndr) coi tortelli. E nell’ambito della Confraternita del Tortello stiamo valutando l’opportunità di promuovere eventi o di partecipare a manifestazioni agroalimentari in città quali Bergamo, Piacenza e Brescia sempre, naturalmente, con l’obiettivo di promuovere il piatto nostrano per eccellenza a pasta ripiena.

E la “Scuola del Tortello” al tuo Loghetto prosegue?

Altra esperienza meravigliosa e formativa. Quest’anno ho ricevuto molte adesioni, riprenderemo tra due mesi a febbraio, allargando il tiro eventualmente anche verso la preparazione di altre portate a pasta ripiena. Sai poi che a breve arriverà da me, direttamente dalla realtà Calvisius un operatore dotato di un ecografo particolare per monitorare, individuare e poi allevare a parte le specie femmina migliori dei miei storioni?

Veramente?

Eh già, da qualche anno ormai il nostro caviale è una piacevole e apprezzata scoperta. Per la serie non ci facciamo mancare niente, siamo sempre sul pezzo.

Applausi per Anna Maria Mariani e Roberta Schira, Ambasciatrici del Tortello globali, preparate, qualificate, propositive e … appassionate.

Stefano Mauri

(Visited 103 times, 12 visits today)