Antonio Agazzi, Mastino dell’Opposizione (sarebbe un bel sindaco per Crema e il centrodestra) ritorna, via social sull’affaire La Pierina

Antonio Agazzi, Mastino dell’Opposizione (sarebbe un bel sindaco per Crema e il centrodestra) ritorna, via social sull’affaire La Pierina

“Esilarante, se non ci fossero di mezzo i soldi pubblici! L’area della Pierina non è mai decollata: l’abbiamo comprata – come Comune – dall’immobiliare dell’Ing. De Benedetti. Forse per ringraziarLo di aver chiuso l’Olivetti a Crema!? No, non dobbiamo essere maligni! L’abbiamo acquistata per ricavarci, dopo tanti anni di incuria e di abbandono, … un laghetto da utilizzare per la pesca sportiva! I grandi investimenti della sinistra cremasca… Dopo tanti anni e progetti…abortiti, questo è il topolino partorito dall’Assessore all’Urbanistica Piloni (PD), “erede” di chi ce la fece comprare”…

 

Detto che Antonio Agazzi, Simone Beretta, Andrea Agazzi e Manuel Draghetti al meglio e da soli, sin qui, hanno interpretato al meglio l’arte di fare opposizione al (deludente) Bonaldi Bis, così postava Antonio Agazzi, “Mastino” (appunto) dell’Opposizione e pezzo da Novanta del centrodestra e di quel che resta di Forza Italia, quattro anni fa. E la situazione, per quanto riguarda il futuro dell’area (verde e da recuperare) La Pierina, oggi è forse addirittura più cupo di quattro autunni fa. Ah … Antonio Agazzi, se qualcuno volesse candidarlo (e se lui accettasse tale eventualità), avrebbe tutte le carte in regola per rivelarsi un ottimo sindaco per Crema, capitale del Granducato del Tortello!

stefano mauri

(Visited 43 times, 43 visits today)