Antonio Agazzi non molli: Crema ha bisogno di lei e dei suoi post. E sulle corrierine per i pendolari ha ragione: non si possono vedere!

Antonio Agazzi non molli: Crema ha bisogno di lei e dei suoi post. E sulle corrierine per i pendolari ha ragione: non si possono vedere!

“Ricevo e pubblico: tratta Milano-Crema, con Autoguidovie; ma è possibile? Capita spesso che utilizzino quella che noi chiamiamo la…corrierina”…
Questo, pubblicato nelle scorse ore sulla sua pagina Facebook, beh è soltanto uno dei tanti preziosi post, utili a segnalare un qualcosa che non va in terra Cremasca, postati da Antonio Agazzi, Mastino dell’Opposizione alla giunta Stefania Bonaldi, capogruppo consiliare di Forza Italia, politico e bella persona impegnata, presidente del Rotary Club Crema.
Sostiene Simone Beretta, candidato sindaco indipendente, ma uomo di centrodestra, che Agazzi sarebbe stata la persona giusta per provare a “strappare” la capitale della Repubblica del Tortello (Antonio Grassi dixit) al centrosinistra… sul Serio.
A oggi intanto non si sa ancora se Antonio Agazzi, grande democristiano convinto della prima ora, si candiderà o meno a sostegno di qualche candidatura in vista della “Amministrative del Tortello” e… ecco, qualora non si candidasse, Crema perderebbe un’opportunità.
Si’ perché Antonio Agazzi è un generoso portatore sano di passione per le buona politica e in consiglio comunale e via social, quando segnala, posta, denunzia o propone un qualcosina, sostanzialmente lo fa per amore della sua terra e dei cremaschi.
Quindi Antonio: non molli, il Cremasco gradisce i suoi post e ha ancora bisogno del suo contributo impegnato.
Ah e sull’antipatica querelle delle corrierine sulla Paullese per i pendolari cremaschi, l’Antonio e il suo informatore hanno ragione: non si possono vedere, no?

stefano mauri

(Visited 8 times, 8 visits today)