Antonio Bozzo, giornalista di razza e cremasco d’adozione consiglia il Botteghino di Porta Serio dei fratelli Garancini

Antonio Bozzo, giornalista di razza e cremasco d’adozione consiglia il Botteghino di Porta Serio dei fratelli Garancini

La città di Crema resterà sempre nella mia vita (e in quella di Roberta), anche se le nostre occupazioni e curiosità ci portano altrove, con Milano e Liguria a far da baricentri. Crema è città d’arte, di acque e piante, di chiese e palazzi, di piazze e botteghe; Crema è città di bar, trattorie, ristoranti: ogni tanto ne parlo, quando mi calamitano per una sosta. Oggi tocca ai tre fratelli del Botteghino, locale a Porta Serio, pochi passi dalla stazione (quante volte mi sono fermato, per un caffè, per un piatto, per due chiacchiere). Da poco a un dehors alla francese, fuori, su piazza Garibaldi. Ecco, i consigli non richiesti di solito non interessano, ma io ne do uno lo stesso: se la vita randagia, da turista intelligente, vi porta a Crema, una sosta dai tre “brothers” non fatevela mancare. (Nella foto, da sinistra, Attilio, Alberto e Giovanni).

Così postò sulla sua pagina Facebook nei giorni scorsi Antonio Bozzo, giornalista di razza e cremasco d’adozione

stefano mauri

(Visited 203 times, 203 visits today)