Boccadirosa non è solo una magnifica canzone, ma è anche un vino affascinante

Boccadirosa non è solo una magnifica canzone, ma è anche un vino affascinante

Il Boccadirosa Malvasia Doc Colli Piacentini è la dimostrazione che, appunto Bocca di Rosa non è solo il titolo di una meravigliosa canzone, o meglio, poesia del leggendario Fabrizio De Andrè, ma nella fattispecie è innanzitutto il nome di un caratteristico, affascinante, seducente vino: ottenuto da uve Malvasia di Candia Aromatica, rigorosamente piacentino, Made in Luretta.

Ecco, in merito, una nota proveniente direttamente dal produttore:

“Fiore d’acacia e sambuco: i sentori dolciastri di questo grappolo aromatico, strappati alla buccia del frutto da un’intransigente agricoltura e da un’attenta enologia. L’uva di Piacenza, arrivata fin qui dai medievali commerciali e oggi solo qui presente. Vino dall’equilibrio sbalorditivo, tortora acido e dolce, affresco e intenso convivono senza scontrarsi, per dare vita ad un bicchiere unico al mondo”. 

Insomma, il Boccadirosa è un Bianco, colore giallo paglierino, da degustare e applaudire, particolarmente indicato ad accompagnare risotti (compresa la versione alla zucca), Tortelli Mantovani, pasta bianca al tonno e aperitivi a base di pesce.

I profumi al naso? Sentori di fiori bianchi mediterranei emergono senza stonare, in bocca invece arrivano sapori di mela gialla e frutta matura bianca.

Assaggiare per credere, nella sua straordinaria, immediata semplicità, questo gioiello dell’enologia piacentina (Chapeau a Lucio Salamini e famiglia), sì sa incantare ed emozionare. RiChapeau!

stefano mauri

(Visited 35 times, 4 visits today)