Bomber Ferrario accende il Pergo (inno ad hoc in preparazione) e Curti si incazza

Bomber Ferrario accende il Pergo (inno ad hoc in preparazione) e Curti si incazza

Allora iniziamo con l’accennare che, condizionale d’obbligo, a breve, il Pergocrema potrebbe avere un suo inno (musicale naturalmente) ad hoc e, forse addirittura una mascotte. Al progetto (ci) starebbe lavorando il presidentissimo in persona Massimiliano Marinelli, calciofilo appassionato che, visto come sta andando il suo Milan (male), beh almeno col Pergo gradirebbe gioire.

E … con uno straordinario attaccante del calibro di “Bomber” Ferrario in organico, vale a dire colui il quale attraverso i suoi gol pesanti sta portando in alto la truppa gialloblù, sognare, mantenendo però i piedi ben piantati per terra è cosa buona e giusta. No?

A proposito, lo scorso weekend, dopo la vittoria esterna col Levico Terme, intervistato dallo splendido giornalista sportivo Antonio Milanesi, l’allenatore “canarino” Paolino Curti, giustamente per difendere i suoi ragazzi e far gruppo alla … Mourinho si è lievemente (il giusto che mister Curti è intelligente, è un’artista, sa parlare correttamente l’italiano, dice cose non banali, sa il fatto suo, mastica la materia, e bravo, non alza mai i toni a sproposito e… ha il gusto della misura) incazzato contro quelli che pretendono sempre e comunque la luna dalla ciurma gialloblù, rosa competitiva ma, non numericamente elevata (nel senso che non ha molti ricambi da novanta) e, particolare non indifferente, a differenza di Pro Patria, Rezzato, Crema e Pontisola non, per così dire, condannata a vincere tutti i costi.

Ergo applausi per Curti, per la società e per la Pergolettese, sodalizio cittadino che merita fiducia, consensi e massima, inclusiva condivisione.

Stefano Mauri

 

 

(Visited 132 times, 7 visits today)