Campagna Censimento Pioppo nero: alberi monumentali

Campagna Censimento Pioppo nero: alberi monumentali

Apprendiamo con gioia ed entusiasmo, la notizia dai giornali locali che è iniziata in questi giorni una campagna di censimento e ricognizione nel territorio del Corpo di guardia forestale dello Stato, per mappare gli alberi che oltre al pregio naturalistico, rivestono anche un grande valore paesaggistico sul nostro territorio.

Si legge che la raccolta dati è partita dal comune di Ricengo che ospita una delle riserve naturali del Parco Serio, e ha già portato alla scoperta di due esemplari di Pioppo nero dalle dimensioni ragguardevoli (ben 5,96 metri di circonferenza), schedati e proposti come “Alberi Monumentali”.

Cogliamo l’appello del Presidente del Parco Regionale del Serio, avendo preso contatto con il Corpo Forestale per accompagnarli per un sopralluogo, segnalando un ormai, solitario pioppo nero di confine tra i comuni di Bagnolo Cremasco e Vaiano Cremasco, con un diametro notevole: nell’ultima festa dell’albero celebrata a fine novembre, ci sono volute ben sei persone per abbracciarlo in tutta la sua circonferenza.

L’albero, con molta probabilità cippo di confine tra i due comuni, rappresenta non solo un patrimonio naturale e storico importante, ma anche un’occasione per un territorio che richiede un riscatto, rispetto ad un patrimonio boschivo ormai precario.

Settimana scorsa per verificare lo stato di salute di “Nonno Pioppo”, siamo stati sul posto e abbiamo constatato , che l’altro pioppo nero più giovane, caduto, in data 28 Maggio 2022, per la forte tempesta che si era abbattuta su Bagnolo Cremasco, è stato tagliato e tolto dal terreno agricolo. Questa occasione, ci ha offerto la possibilità di provare a contare gli anelli e a stimare l’età si questo “giovane pioppo nero”, che con il suo diametro di circa 0,90 m e una circonferenza in media di 2,8 metri, e con la foto che mostra gli anelli in modo evidente, 5 millimetri circa la distanz di uno dall’altro, fa stimare un’età dai 95/105 anni.

Per noi è molto importante segnalare l’esistenza di “Nonno pioppo” alle autorità del Corpo forestale, al fine di tutelarlo e per una verifica ufficiale del suo diametro e delle sue caratteristiche storiche.

Tutti gli anni noi continueremo a festeggiarlo e a portare attenzione sugli alberi del territorio. Un grande grazie al Corpo forestale dello Stato.

Leonardo Del Priore
(Visited 20 times, 18 visits today)