Capossela in tour nei teatri con le Ombre dell’inverno, e a Santa Lucia sarà a Bergamo

Capossela in tour nei teatri con le Ombre dell’inverno, e a Santa Lucia sarà a Bergamo

La fine d’anno è la strettoia in cui passano tutti i fantasmi, gli spettri e le ombre generate dal fuoco del racconto. Le ombre ataviche delle ritualità dell’inverno si confondono con quelle personali.  E’ la stagione delle fiabe, ma anche quella delle grandi solitudini, del gelo e dei fiammiferi. (V.C.) Continua con successo di pubblico e critica il tour nei teatri di VINICIO CAPOSSELA “Ombre nell’inverno”, un nuovo suggestivo spettacolo ambientato tra ombre, nebbie e riflessi, che abbraccia l’intera opera dell’artista seguendo il filo conduttore dello spettro che si ripresenta nell’inverno: dai brani umbratili e misteriosi dell’album “Canzoni della Cupa”, alle ballate e alle rese dei conti sparse in tutta la sua produzione.

«Questo concerto di Ombre sarà diverso da quello di primavera, più raccolto e oscuro, più intimistico e rischiarato dalla luce dei “cerini di Santo Nicola” che, dopo 15 anni, trovano il modo di accendersi nella carta della pagina e nel focolare del racconto. Nuove ombre sorgeranno dalla mano di Anusc Castiglioni e differenti canzoni sortiranno dai plettri, dalle corde e dai tamburi – racconta Vinicio Capossela a proposito del nuovo tour – Un piano-bar illuminato come un presepe e un bidone arrugginito rischiareranno gli spettri che andiamo a evocare. Per concludere una stagione iniziata 18 mesi fa, nella notte di San Giovanni, abbiamo scelto altre date significative nel calendario della terra. Cominciamo nella bruma emiliana nella notte di San Martino, patrono dei traslochi e dei cornuti, quindi dei generosi, e finiamo nel giorno di Santa Lucia, in una delle città che la festeggia come portatrice di doni e di luce alla vigilia del genetliaco e delle feste. La banda è quella che si è andata confermando in queste campagne: ricca, ossuta e legnosa, che accompagna nuovi racconti e vecchie canzoni per le quali vale sempre il vecchio motto: “Fate attenzione a quello che desiderate, capace che poi magari si avvera”. Buona stagione delle ombre a tutti».

Sul palco con Vinicio Capossela (piano, chitarre, fisarmonica), Glauco Zuppiroli (contrabbasso), Victor Herrero (chitarre acustiche ed elettriche, chitarra portuguesa, vihuela, banjio, voce), Giovannangelo De Gennaro (viella, aulofoni, zampogna, voce), Peppe Leone (tamburi a cornice, rullante, kalimba, voce), Vincenzo Vasi (theremin, marimba, campioni, voce) e Alessandro Asso Stefana (chitarre). Le ombre sono di Anusc Castiglioni.

Ogni sera introduce il concerto una canzone del nuovo disco della cantante, autrice e poetessa Marisa Terzi “Canzoni perdute”, dopo un silenzio durato decenni, da ascoltare in penombra, quasi al buio. Un opening track ombra che ci ricorda che le cose smarrite, se uno ci si mette, si possono sempre ritrovare.

Di seguito le prossime date del tour “Ombre nell’Inverno”:

7 dicembre a Legnago (VR) al Teatro Salieri (Prevendite: Ticketone e Unicredit/Geticket).

8 dicembre a Prato al Teatro Politeama Pratese (Prevendite: punto vendita Box Office toscana, online boxol.it);

9 dicembre a Roma all’Auditorium della Conciliazione (prevendite: Ticketone);

11 dicembre a Bologna al Teatro Duse (prevendite: Ticketone, Vivaticket e biglietteria del Teatro)

13 dicembre a Bergamo al Teatro Creberg (prevendite: Ticketone).

Le date del tour sono a cura di International Music and Arts. Produzione di Soup2Nuts (Michele Montesi, Nicola Rossoni, Fulvio Bufardeci) per La Cupa srl. Suoni di Taketo Gohara, luci di Daniele Pavan.

Quattro nuovi appuntamenti coronano l’anno 2017 di Vinicio Capossela:

il 22 dicembre alle OGR di Torino (Officine Grandi Riparazioni) in scena con “I CERINI DI SANTO NICOLA”;

il 25 dicembre in concerto al Fuori Orario di Taneto di Gattatico – RE (info: info@arcifuori.it – 0522.671970), dove l’artista torna, dopo un’interruzione di 4 anni, per il suo 17° concerto di Natale, una vera e propria favola natalizia in stile rock’n’roll, la cui morale è «Tutto è bene ciò che non finisce MAI»;

il 27 dicembre al Vidia Rock Club di Cesena – FC (info: www.vidiaclub.com – 3457411296);

il 31 dicembre in Piazza della Rinascita a Pescara, dove condurrà il pubblico verso il nuovo anno con un concerto gratuito, realizzato in collaborazione con il Comune (info: Best Eventi – www.besteventi.it – 085.9047726).

È stata pubblicata una “inedizione” a tiratura limitata di 999 copie del testo originale del racconto “I CERINI DI SANTO NICOLA”, lavorata a mano e arricchita di una postfazione che la aggiorna alla contemporaneità. Il libro, progettato dalle Inedizioni Frittflacc Etcetera (www.frittflacc.it) e stampato da LaVitaFelice (www.lavitafelice.it), è acquistabile ai concerti dell’artista e sul sito ufficiale (per info: http://www.viniciocapossela.it/prodotto/i-cerini-di-santo-nicola/).

(Visited 50 times, 10 visits today)