Caro Donida non siamo ne comunisti ne superficiali

Caro Donida non siamo ne comunisti ne superficiali

Stamattina mi è successa una cosa surreale. Mi piace iniziare questo pezzo come un cabarettista da comedy americana. Perchè un po di comedy surreale c’è. Allora. Ieri abbiamo messo un comunicato del buon Antonio Agazzi che spiegava il perchè al referendum costituzionale voterà No. Era li da qualche giorno, tutti gli altri lo avevavo già messo. Lo cestino o lo metto? Ma si c’è un buchetto, mettilo. Avevamo messo il pezzo sul comitato del No dell’Anpi, mettiamo anche quello.

Il buon Agazzi come sempre condivide sulla sua bacheca il pezzo di Sussu. Il pezzo è corredato da una immagine, un bel No in formato vignetta, su fondo rosso. Ce l’ho in archivio da molto, l’ho usato per i pezzi più disparati. Quando c’era da mettere un No eccola, foto d’archivio generica, presa credo da un pezzo dell’Huffington post versione americana del 2011, un pezzo che parlava di perchè bisogna dire no ad un amico che ti chiede di andare a letto. A sua volta l’Huffington credo l’abbia presa da dei siti portoghesi, sicuro fa parte di qualche libreria generica. Sennonchè a destra, in Forza Italia, quando vedono rosso… pensano subito ai comunisti.

Si va bene la stessa immagine generica l’avevo messa per il pezzo del No dell’Anpi, ma mica è il loro simbolo. A sto punto arriva Mauro Tenca presidente del comitato per il No Insula Fulcheria che fa una battuta sul colore della foto, nulla di più. Agazzi spiega che lui non c’entra con la scelta. Lo dico anche io. Sano e leggero cazzeggio da Facebook.

Ma poi interviene il coordinatore di Forza Italia Gianmario Donida che prima mi chiede di cambiare la foto col loro logo adducendo che Antonio non è un indipendente ma fa parte del loro comitato, che per inciso non è citato nel pezzo di Agazzi che ho copiaincollato. Cerco di spiegare che la foto è generica e l’ho messa io come tante altre volte.

Dico una costa tipo “sono l’editore di me stesso e Sussu è un blog“. A sto punto la vicenda prende una piega surreale. Donida mi risponde: “un editore che mette la destra con il sibolo della sinistra? Non è informazione ma disinformazione. la realtà va raccontata non plasmata“. Ma che simbolo? Il No in foto non è simbolo di nessuno è solo un No su fondo rosso, ne svelo la fonte, datata ben 2011. Donida mi tira una bella stilettata: “hai ragione, il problema è Antonio Agazzi che vi considera alla stessa stregua della stampa e non un semplice blog“.

Ha ragione da vendere. Se Antonio volesse smettere di madare comunicati, da quel grafomane che è, me ne farò una ragione e smetterò di metterli. Ce li mandano in tanti. Sussu non sta da nessuna parte, è evidente e chiaro, abbiamo sempre cercato di divertirci senza schierarci da nessuna parte. L’ultimo commento: “Credo di fare il bene di quelli che hanno sottoscritto un impegno con Antonio Agazzi, me compreso, ovvero di non essere mischiati con tutti a causa della solita superficialità“.

Ma Donida ma che superficialità? Quando metto un comunicato lo metto tutto e firmato, senza tagliarne una sola parte per inserirlo in un articolo. Dove sta la superficialità? Stamattina ho offerto al buon Tenca una videointervista per parlare del vostro comitato, ci si accorderà. Quale superficialità? Si Sussurrandom è un blog. Lo pago di tasca mia e ci scriviamo per passione e non per altro. Perchè superficialità? Davvero questa cosa non l’ho capita.

Donida, in caso dovesse rispondere, anche se ci considera solo un blog, meteremmo tutto riga per riga… e pure il logo del suo comitato. sussurrandom.crema@gmail.com

Emanuele Mandelli

(Visited 79 times, 5 visits today)