Casale Cremasco Vidolasco, donati 355 ero alla Casa di ale da parte della Consulta pari opportunità,

Casale Cremasco Vidolasco, donati 355 ero alla Casa di ale da parte della Consulta pari opportunità,

Casale Cremasco Vidolasco – Martedì  21 marzo, Luigi Ambrosini, presidente della Consulta pari opportunità, accompagnato da Giuseppina Facchi, Donatella Mascheroni e Grazia Vagni, ha consegnato a Paola Freddi, presidente della Casa di Ale, la somma di 335 euro.

La somma è il risultato delle offerte raccolte in occasione della giornata internazionale dei diritti delle donne, nota come festa delle donne, durante la manifestazione che si è tenuta a Casale Cremasco il 5 marzo scorso e che ha visto una partecipazione calorosa del pubblico.

Come gli anni precedenti, anche quest’anno l’8 marzo è stato dedicato ad un’organizzazione di volontariato che opera sul nostro territorio  e  si occupa di donne in difficoltà.

“La Casa di Ale”, nata per volontà di Paola Freddi e l’aiuto di soci fondatori, dopo la morte in un incidente della figlia Alessandra e del suo bambino, è attiva dall’aprile 2013. L’associazione offre servizi di accoglienza temporanea e di inserimento o reinserimento sociale e lavorativo a donne italiane o immigrate, con o senza bambini, e sviluppa progetti volti al superamento di difficoltà personali e/o relazionali.

Per il raggiungimento di questi obbiettivi l’associazione si avvale anche di progetti specifici, quali: La sartoria di Ale (inserimento lavorativo e formativo) e   La Casa dei diritti (un alloggio per progetti di semi autonomia o di accompagnamento all’autonomia e sportelli di ascolto e consulenza multi professionale).

Presso la sede operativa a Crema, in via Brescia 62, è in funzione anche un laboratorio di sartoria e stireria ed è aperto un mercatino vintage permanente dove si possono trovare interessanti offerte di abbigliamento.

(Visited 25 times, 6 visits today)