Che tristezza il biglietto da visita del Sant’Agostino tutto buio e abbandonato

Che tristezza il biglietto da visita del Sant’Agostino tutto buio e abbandonato

La foto di apertura che correda l’articolo l’ho scattata sabato scorso attorno alle 17.30. Quindi momento di maggior presenza di gente in città, con i bar cittadini belli colmi di persone per l’aperitivo del sabato sera. Stavo andando a fotografare un incontro in Sala Cremonesi, dove erano presenti meno di dieci persone. L’interno del Centro Culturale Sant’Agostino era esattamente come il cortile di ingresso a quello che dovrebbe essere il polo culturale di riferimento di Crema.

Che tristezza. Il bar sprangato, di solito a quest’ora c’erano i tavolini fuori, la gente a fare l’aperitivo, magari poi qualcuno si faceva due passi nei chiostri dei museo. Invece buio e mestizia. Non è per ritornare ad un argomento che pare essere un po’ sparito dalle cronache cittadine, il San Domenico impera, ma insomma… Vedremo quando entrerà il nuovo gestore, il bando è stato vinto da quelli dell’agriturismo Le Garzide (ma lo sanno che non potranno cucinare?) se la situazione migliorerà.

Certo che ricordo una serata di campagna elettorale, la Notte Gialla, ho rinvenuto una foto su Cremaoggi…vien da dire trova le differenze… Ricordo che una delle cose dette era: dare vitalità culturale ai luoghi cittadini. Non mi pare questa la via giusta…

Emanuele Mandelli

notte gialla 2012

(Visited 34 times, 8 visits today)