Ciao alle poste di Ombriano, gli amministratori si incazzano ma tanto si chiuderà lo stesso (dice Nostradamus)

Ciao alle poste di Ombriano, gli amministratori si incazzano ma tanto si chiuderà lo stesso (dice Nostradamus)

E alla fine è arrivata la notizia. L’ufficio postale di Ombriano chiuderà. Sono solo 15 dei 61 uffici postali lombardi di cui era prevista la chiusura in base al piano di tagli e razionalizzazioni presentato da Poste Italiane lo scorso mese di febbraio che si salvano dalla mannaia, tra questi quello di Soncino.

Totale Franco Bordo promette le barricate il parlamento. Il sindaco Stefania Bonaldi si è incazzata di brutto, “Una Regione con oltre 10 milioni di abitanti si mostra incapace di stare con la schiena diritta davanti a Poste Italiane, che si comporta come una qualsiasi azienda di provincia”, ha dichiarato a Cremaonline. Su Facebook è nato subito il gruppo Contro la chiusura dell’ufficio postale di Ombriano, io sono stato aggiunto dal consigliere di Sel Emanuele Coti Zelati, non so chi l’abbia aperto.

Agostino Alloni ha mandato un comunicato in cui ricorda quanti utenti usufruiscono dell’ufficio: “Con la chiusura dell’ufficio postale del quartiere di Ombriano a Crema, sul quale insistono circa 6000 utenti, non si può certo parlare, come ha fatto il sottosegretario Nava, di buoni risultati portati a casa. Siamo riusciti a contenere i danni, perché 2 sedi sono state salvate, ma ora occorre fare il possibile per scongiurare la chiusura di quella cremasca”.

Cosa succederà? Staremo a vedere. Può accedere di tutto ma il nostro Nostradamus, che da un po’ non vaticina, sforna questa quartina:

Niente più giallo a Ombriano

Alza la voce anche il villano

Chi amministra promette sfracelli

Ma alle poste se ne fregan di quelli

 

Dai l’ufficio dei Sabbioni non è così distante…

(Visited 33 times, 12 visits today)