Claudio Falconi: “Se dalla Pergolettese arrivasse una telefonata… ci siamo”

Claudio Falconi: “Se dalla Pergolettese arrivasse una telefonata… ci siamo”

Abbiamo interpellato al telefono Claudio Falconi, ex dirigente del Pergo stellare che fu quello di Stefano Bergamelli. Sì proprio quel Falconi che dodici mesi fa, con l’amico e socio calcistico Gianlauro Bellani, si incontrò col deus ex machina del maggiore sodalizio calcistico cremasco per provare a fare un percorso insieme. Nella primavera 2015 (purtroppo) non successe poi nulla. E quest’anno?

Claudio siete ancora disponibile a tornare a fare calcio a Crema?

Ci siamo incontrati prima di Pasqua, così per scambiarci gli auguri con l’ex patron della Lega Pro Mario Macalli. Del resto è risaputo: una parte del nostro cuore è sempre vicina al club cannibale. Visto però quanto successo in passato, la telefonata per chiederci un incontro dovrebbe arrivare da Cesare. Per quanto ci riguarda siamo disposti a incontrarci per valutare serenamente l’eventualità di dare una mano a strutturare in modo magari diverso il sodalizio canarino.

Che idea ti sei fatto dell’attualità in casa Pergolettese?

Mah, Cesare ha avuto una reazione umana, uno sfogo a una contestazione che francamente non capisco. Ormai la stagione è finita ed è andata in un certo modo. Perché protestare proprio adesso? Che altro aggiungere? Allora, Diamo a Cesare ciò che è di Cesare: cioè che è un grande imprenditore di calcio che per e nel football ha fatto tante cose belle, beh è doveroso sottolineare che, e su queste pagine l’abbiamo sempre scritto e detto, il suo progetto, ideato in sinergia col ragionier Mario Macalli, Pergolettese, nonostante qualche acuto ecco non è mai decollato e oggi, ufficialmente è crollato.

Tra le altre cose è da oltre un anno che sottotraccia, il deus ex machina del team rivierascocremasco, pensa, sogna e auspica una fusione con l’Ac Crema 1908, disegno osteggiato da molti, ma nelle mire di qualcuno. Sì un’idea (complicata, ardua, problematica) questa che eventualmente porterebbe il sodalizio caro a Chicco Zucchi (ammesso accettasse di fare il secondo di Fogliazza) nel Cnd e … probabilmente porterebbe qualcun altro a rifondare, più o meno da zero, il Pergocrema ripartendo, nel caso, dalla Terza categoria.

Ma attenzione, questo è soltanto uno scenario, poiché stante il desiderio attuale di Cesare Fogliazza (quando un obiettivo non lo attrae molla) di lasciare la sua (e di pochi altri cremaschi) Pergolettese, ecco, nulla è ancora deciso in questo primo scorcio d’aprile, la situazione, in casa giallolblù è davvero magmatica, dal finale incerto e da scrivere. Dulcis in fundo, stemperati questi momenti di tensione, fossimo nei panni di Fogliazza una telefonatina a Falconi (o a Bellani) la faremmo senza timori. Che telefonare, parlare e studiare nuove trame dinanzi a una bella tavola imbandita condita da ottimo champagne, non guasta e indubbiamente giova.

Stefano Mauri

(Visited 178 times, 23 visits today)