Come scegliere e acquistare un gazebo personalizzato per fiere ed eventi

Come scegliere e acquistare un gazebo personalizzato per fiere ed eventi

Un mercatino, una fiera, una raccolta di firme, i gazebo sono tra le installazioni più utilizzate a livello commerciale. Sono semplici da montare e facili da spostare, soprattutto perché le versioni da fiera sono leggere e pratiche. La scelta del prodotto migliore dipende ovviamente da una serie di fattori: dalle dimensioni dello stand che ospita il gazebo fino alla tipologia di azienda che utilizza questo tipo di prodotto.

Piccoli e richiudibili: la scelta più amata
Nella maggior parte dei casi le attività commerciali che presenziano solo sporadicamente a fiere e mercatini tendono a prediligere i modelli di gazebo più semplici, leggeri e facili da utilizzare. Anche perché si tratta dei modelli più economici: se si decide di non presenziare più ad alcuna fiera, l’investimento sarà comunque valso la pena, anche per un singolo utilizzo. Spesso il classico gazebo 2×2 richiudibile risulta perfetto in queste situazioni; il fatto di essere richiudibile consente anche di provare l’installazione in azienda, preparando anche il gazebo per una più rapida apertura una volta arrivati alla fiera. Ovviamente le aziende che offrono questo tipo di prodotto consentono anche di personalizzare il telo di copertura, scegliendo colori bizzarri o anche stampando sul tessuto il logo del negozio, particolari offerte o inviti all’acquisto. Sono semplici anche da gestire, perché si fissano con picchetti o zavorre, senza bisogno di installazioni complesse; in sostanza si montano in pochi minuti, basta avere una certa dimestichezza con questo tipo di installazioni.

Quando serve un gazebo più grande
Chiaramente non sempre il gazebo 2×2 è la soluzione ottimale. Sono numerosi i partecipanti a fiere e mercatini che necessitano di stand molto più ampi, che diano anche la possibilità ai clienti di accomodarsi al di sotto del telone. I prodotti più ampi e robusti si possono utilizzare anche per allestire un bar all’aperto o per arredare la zona di fronte ai classici food truck. In questi casi è essenziale che il tessuto di copertura del gazebo sia resistente alla luce solare, alla pioggia, alle intemperie, in modo da svolgere appieno la propria funzione. Se si conoscono con grande anticipo le dimensioni dello stand che si dovrà allestire è importante cercare di acquistare un gazebo che sia il più ampio possibile, considerando anche il budget a disposizione. Ricordando anche che questo tipo di installazione è riutilizzabile virtualmente all’infinito, soprattutto se si tratta di strutture robuste e resistenti.

Optional per gazebo
Chi acquista un gazebo per una fiera dovrebbe chiedere all’organizzatore della stessa se fornisce anche tutto il materiale necessario al fissaggio dello stesso al terreno. Solitamente le cose non funzionano così, nel senso che è il singolo espositore a dover portare con sé non solo la struttura e il telo del gazebo, ma anche tutto ciò che serve per fissarlo con la maggiore sicurezza possibile. È consigliabile chiedere anche quali tipi di fissaggio siano ammessi e il tipo di terreno su cui si dovrà soggiornare. Ad esempio su un prato si potranno sfruttare picchetti e attacchi similari, cosa invece impossibile sul cemento o su una pavimentazione dura.

(Visited 11 times, 11 visits today)