Conferenze stampa improvvisate, vuote e scontate? Meglio i post di Antonio Agazzi

Conferenze stampa improvvisate, vuote e scontate? Meglio i post di Antonio Agazzi

Per carità: ci sono conferenze stampa vere, cioè degne di contenuti da esternare e risaltare adeguatamente. E come tali meritano la massima visibilità. Ahimè però, ultimamente, senza fare questioni di colori o fazione, causa referendum, situazione politica magmatica e amministrative da farsi, soprattutto ci sono incontri coi media strampalati, vuoti di contenuti, scontati, che servono essenzialmente a dare visibilità a visi seriosi che altrimenti, difficilmente saprebbero come farsi notare.

Sì perché più di conferenze stampa confezionate in fretta e furia, sbiadite, anacronistiche, svuotate che nulla riescono a comunicare e fatte girare col passaparola, Crema ha bisogno di contenuti, chiamate in piazza, dibattiti costruttivi, spunti, segnalazioni, denunzie e proposte.

Allora diciamolo: di certe conferenze all’aria fritta e leggera, faremmo volentieri a meno, che smuovono e fanno discutere decisamente meglio certi post del buon Antonio Agazzi, Mastino dell’Opposizione rimasto praticamente da solo.

Ma poi, nel 2016 social e interattivo al massimo, quando pure Vasco Rossi comunica via clip, certi incontri tradizionalmediatici servono ancora?

Stefano Mauri

(Visited 33 times, 1 visits today)