Coti Zelati, Beretta e le sue sterili polemiche sul San Domenico non fanno certo gli interessi della città

Coti Zelati, Beretta e le sue sterili polemiche sul San Domenico non fanno certo gli interessi della città

Apprendiamo dell’ennesima sterile polemica basata sul nulla del Consigliere Beretta che, come al solito, si occupa di altro rispetto agli interessi della città e dei cremaschi. Il Consigliere di Forza Italia infatti non trova di meglio da fare che ipotizzare fantasiose incompatibilità della dott.ssa Guerini Rocco nel CDA della Fondazione San Domenico.

E’ sufficiente specificare a Beretta che la decisione del componente del Collegio dei Revisore dei Conti della Fondazione parente della dott.ssa Guerini Rocco di dimettersi da detta carica a causa di tale parentela è stata determinata da ragioni di presunta opportunità da parte di tale Revisore (comprensibile, ma giuridicamente non rilevante) e non da un precetto normativo o statutario. Non sussisteva quindi nessuna incompatibilità e tutte le fantasiose illazioni di Beretta cadono, compresa quella della volontà di “fare fuori” il dott. Perolini: come non rilevare la violenza di questo linguaggio da far west?

Da un consigliere presente da tempo immemore nella vita politica della città ci si sarebbe aspettati una maggiore competenza e una più alta cura degli interessi di Crema, specialmente dopo certi madornali errori commessi come l’indimenticabile scuola di CL. Invece, anche questa volta, Beretta ha perso un’occasione.

  • EMANUELE COTI ZELATI
  • GIANLUCA GIOSSI
  • MATTEO GRAMIGNOLI
  • WALTER DELLA FRERA
  • RENATO STANGHELLINI

 

(Visited 40 times, 4 visits today)