Covid-19: Crema ha … passato la nottata grazie ai medici e a tutto il personale dell’ospedale Maggiore. Il resto è noia da rifare

Covid-19: Crema ha … passato la nottata grazie ai medici e a tutto il personale dell’ospedale Maggiore. Il resto è noia da rifare

Maurizio Borghetti, bella persona, grande medico radiologo e comunicatore … sì più bello, sereno, bravo e Rock, che DocRock non si diventa, ma si nasce, di qualsiasi virologo mediatico, ecco col suo motto diventato virale (in senso buono, alla faccia di quel bastardo cattivo del virus) ci ha dato speranza in un momentaccio. Ebbene, il Borghetti, gli altri suoi colleghi medici tutti, ne conosco solo due e li cito: Claudia Guerra e Attilio Galmozzi, ma non dimentichiamo gli altri, gli infermieri, gli addetti alle pulizie e il personale sanitario, hanno avuto il grande merito… gridiamolo, di averci fatto passare la nottata. La guerra, del resto è risaputo, la vincono, o meglio, la combattono i soldati. E il nostro ospedale, quello di Crema, è stato, è e sarà il nostro fortino armato contro il Covid-19. Il resto? Noia da rivedere e… se fossi nei panni del Governatore Fontana e di Gallera, assessore al Welfare, per rifondare la sanità lombarda, settore da rivedere, una telefonata verso i sanitari della capitale del Granducato del Tortello la farei subito.
Detto ciò … ah che bella Finestra sul Mondo il motto del Borghetti, DocRock d’Italia, sul perimetro dell’ospedale, no?

stefano mauri

(Visited 267 times, 5 visits today)