Crema & Aurora e quei dettagli assai intriganti da ultima cena nel pallone

Crema & Aurora e quei dettagli assai intriganti da ultima cena nel pallone

Secondo Mazzani, attuale dirigente dell’Aurora Travagliato ed ex dirigente del Crema, l’ormai famosa cena “galeotta” consumata con altri tesserati cremini e bresciani altro non è che un abituale ritrovo del giovedì organizzato dagli stessi calciatori. Il management nerobianco (nel frattempo sono arrivate le scuse al patron Chicco Zucchi del suo diretto collega dell’Aurora) comunque, dopo aver messo fuori rosa Campana, Fiorentini e Gallarini, previo il coinvolgimento di un pool legale, condizionale d’obbligo, starebbe valutando se denunziare, o meno, la vicenda alla Procura Federale.

A norma di regolamento è bene ricordare che, eventuali sospetti o anomalie vanno segnalate nell’immediatezza degli eventi stessi, i dirigenti cremini tuttavia agiranno solo dopo aver valutato, con avvocati ed esperti, l’eventuale bontà di agire in tal senso. Beh da questa vicenda, a tratti paradossale, il sistema calcioshowbusinessmoderno ne esce ancor più “sclerato” e nel Granducato del Tortello, dallo scorsa domenica 26 ottobre, dopo quella del buon Gesù con i suoi apostoli, indubbiamente l’Ultima Cena più famosa sarà ahimè quella tra mister Lucchetti, Mazzani, Profeta, Pelizzari, Gallarini, campana e altri discepoli, o meglio calciofili. Speriamo abbiano almeno mangiato bene, poiché il conto rischia di essere salatissimo e in città, a margine di questa cenetta girano le voci più strampalate, maliziose e grottesche.

Stefano Mauri

(Visited 44 times, 9 visits today)