Crema per Camerino: due giorni di amicizia e solidarietà

Crema per Camerino: due giorni di amicizia e solidarietà

Crema non si dimentica le vittime del terremoto e mantiene la promessa di continuare ad adoperarsi per le terre colpite. Le scosse del 26 e del 30 Ottobre 2016 hanno letteralmente e drammaticamente distrutto tutti i paesi dell’Alto Maceratese, che oggi sono interamente da ricostruire; luogo di storia millenaria, di tradizioni legate alla terra, di natura incontaminata, di enogastronomia e prodotti tipici, di arte e cultura, che vive principalmente di turismo e di piccola e media impresa. È il caso di Camerino, “un paese di settemila abitanti dei quali il 20% è ancora sfollato”, ricorda Franco Bordo, che da deputato ha visitato quei posti e ha contribuito a promuovere insieme al Comune di Crema il progetto “Crema per Camerino”.

La due giorni per Camerino conta 4 momenti diversi: l’incontro pubblico con l’associazione “Io Non Crollo”, fondata dai giovani di Camerino, l’aperitivo con degustazione e vendita dei prodotti tipici locali, l’ospitalità di uno stand marchigiano ai mercatini di Natale del 3 dicembre e, sempre quella stessa giornata, uno spettacolo per bambini e famiglie organizzato insieme al Franco Agostino Teatro Festival.

Per il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, questo programma è il segno della solidarietà che viene prima di tutto dalle altre associazioni, dalla comunità cremasca: “Crema per Camerino è possibile grazie all’aiuto del FATF, dell’Istituto Folcioni e delle Tavole Cremasche, che si occuperanno dell’accoglienza dei cittadini di Camerino e della logistica: questi due giorni vogliono essere un aiuto tangibile per quel territorio, ad esempio valorizzando i loro prodotti”.

Progetto che Chicca Coroneo, delle Tavole Cremasche, ritiene essere pienamente nello spirito dell’associazione: “Finché possiamo aiutiamo sempre: anche questo lato della nostra attività, e non solo la promozione della gastronomia locale, ci dà grandi soddisfazioni”.

PROGRAMMA
Sabato 2 dicembre, ore 17, Sala Pietro da Cemmo

Crema incontra Camerino: incontro con l’associazione “Io non crollo” + aperitivo musicale con Anna Cacopardo (voce) e Matteo Bacchio (chitarra acustica)

Domenica 3 dicembre, tutta la giornata

Mercatini di Natale con stand con vendita di prodotti locali marchigiani

Ore 16, Sala Pietro da Cemmo

Ancora un gioco! Spettacolo per bambini e famiglie (ingresso a contributo libero devoluto all’associazione “Io non crollo”)
L’ASSOCIAZIONE “IO NON CROLLO”

L’Associazione IoNonCrollo è nata a Camerino (MC) a seguito dei devastanti eventi sismici di Ottobre 2016, per volontà di un gruppo di circa cento ragazzi, sia residenti in città che studenti dell’Università di Camerino. L’associazione ha in questo anno contribuito alle operazioni di recupero beni all’interno delle abitazioni e delle attività produttive e studi professionali in “Zona Rossa”, raccolto le donazioni di beni e vestiti arrivati da tutta Italia, organizzato iniziative, attività e eventi per tutta la cittadinanza, dai bambini più piccoli agli anziani, soprattutto nelle prime settimane di emergenza sia negli spazi del Cus Camerino che in altri luoghi cittadini. Le strutture cittadine ancora agibili sono ormai tutte occupate, perciò è impossibile una normale vita associativa, da qui l’idea di un’associazione delle associazioni che si impegnasse per il rilancio della comunità, e dalla quale è nata l’idea di raccogliere dei fondi per creare “Il Quartiere delle Associazioni”, il cui progetto prevede la costruzione di un centro polifunzionale in legno di 1000 mq e di altri centri più piccoli.

Per sostenere l’associazione:

IBAN: IT90B0331769200000210302198

CODICE BIC: PRACIT31XXX intestato a “ASSOCIAZIONE IoNonCrollo”.

http://iononcrollo.org/

(Visited 33 times, 7 visits today)