Crema stagione eticamente e mediaticamente magica, svanito però il sogno Cnd

Crema stagione eticamente e mediaticamente magica, svanito però il sogno Cnd

Allora eticamente (il progetto Sportability è tanta roba e solo da applaudire), mediaticamente (ufficio stampa quantomeno da Lega Pro, fotografo Giulio King Giordano da serie A, libro su Olmi da Oscar), popfilosoficamente… che se nel Granducato del Tortello, beh siamo tornati a parlare di Ac Crema 1908, il merito è riconducibile alla cura Asvicom (voto 10 e lode) griffata dal presidentissimo Chicco Zucchi (10 e lode) ecco, l’annata sportiva, guardando e riguardante questi aspetti, in casa Ac Crema 1908 è decisamente da promuovere, così come l’attività, pur con qualche ombretta fisiologica del settore giovanile.

Ma il football è anche sano agonismo e da questo punto di vista: iniziando dall’esonero autunnale filosofico (forse non quagliava più con i senatori e parte dello spogliatoio?) di Nicolini, passando per l’interregno tecnico – tattico caratterizzato dalla premiata ditta Cantoni&Zilioli (azzardo carissimo averli gettati subito nella fossa dei leoni), arrivando all’arrivo (tardivo ma positivo) del terzo coach stagionale Montanini (resterà? Supererà l’esamone dei senatori?) e all’occasione playoff persa (troppi gol subiti) col Cavenago Fanfulla … l’annata calcistica cremina è in passivo. Sì perché tra le righe, l’obiettivo era quello di salire subito nel Cnd, traguardo spostato nuovamente al giugno 2017, ma soprattutto questo benedetto campionato bisognava (almeno) provare a vincerlo con approccio, determinazione (manageriale e calcistica) e occhi da tigre di provincia degni delle migliori ambizioni nerobianche.

Per carità, l’Ac Crema 1908 ha le carte in regola per trionfare tra 12 mesi e conquistare quel derby, Pergolettese permettendo, che il già Cremasco dell’Anno Zucchi sogna da qualche annetto, ma certi errori, a queste latitudini (o paludi) calcistiche, d’ora in avanti sarebbe buona cosa arginarli. Ciò detto solo chi lavora ha il diritto dovere di sbagliare, ergo Chapeau ugualmente all’Ac Crema 1908 stagione 2015 – 2016, squadra competitiva a un passo, dal grande sogno promozione. Ma il tempo delle ripartenze – rivincite è iniziato: i sogni migliori, talvolta si realizzano aprendo gli occhi.

Stefano Mauri

(Visited 17 times, 5 visits today)