Cremona e provincia tra le zone più inquinate d’Europa. E l’ex parlamentare Franco Bordo lancia l’allarme. Quindi Alex Corlazzoli tutti i torti non aveva

Cremona e provincia tra le zone più inquinate d’Europa. E l’ex parlamentare Franco Bordo lancia l’allarme. Quindi Alex Corlazzoli tutti i torti non aveva

“Se in questo territorio provinciale vogliamo cambiare e migliorare davvero, dobbiamo partire dalla cruda realtà.

E nella cruda realtà ci sta anche il fatto che siamo una delle province più arretrate nella capacità di intercettare i fondi europei per la salvaguardia dell’ambiente, per l’innovazione e l’utilizzo di energie rinnovabili. 

E la cruda realtà è quella che rappresenta un territorio e una politica trasversale che guarda con priorità a dotarsi di un sistema di comunicazione sempre più obsoleto, oltre che inquinante: un’autostrada”.

 

Con questo post via Facebook, nei giorni scorsi, l’ex parlamentare cremasco Franco Bordo ha rilanciato l’allarme sul fatto che viviamo in una zona tra le più inquinate d’Europa e al mondo. Ricordate quando il giornalista, scrittore, opinionista, viaggiatore, provocatore e Maestro d’Italia Alex Corlazzoli, anni fa, con un articolo ad hoc sul quotidiano Il Fatto Quotidiano, nel commentare il successo del film da Oscar “Chiamami col tuo nome” (ambientato anche nel Cremasco) di Luca Guadagnino, beh, in estrema sintesi, più o meno, aveva scritto: “Crema e hinterland territori meravigliosi? Mah tra industrie, rifiuti, letame nelle campagne e afa, non so se viviamo davvero in un bel posto”.

stefano mauri

(Visited 16 times, 16 visits today)