Cristina Cappellini: Candidata a Soncino? No. E mi impegno perché ci credo

Cristina Cappellini: Candidata a Soncino? No. E mi impegno perché ci credo

Ex assessore regionale alla Cultura durante il quinquennio del Governatore Roberto Maroni alla guida della Regione Lombardia, Cristina Cappellini è oggi un’appassionata, convinta, vivace, frizzante e straordinaria promotrice di eventi artistici e culturali. Ha pure scritto un libro, un romanzo dalle sfumature noir ambientato tra la provincia lombarda e la Costa Azzurra, la Cappellini, Donna propositiva, curiosa e, soprattutto sincera sostenitrice della cultura e dell’arte lombarda. Particolare non indifferente: il suo impegno e la sua competenza, beh alla scena politica attuale, forse tornerebbero assai utile. Ma questa è un’altra storia. Intanto con lei abbiamo scambiato quattro chiacchiere…

Ma è vero come si mormora che saresti pronta a candidarti alle prossime amministrative di Soncino, meraviglioso Borgo Medioevale, presumibilmente in cartello il prossimo autunno?

No tra l’altro più volte in passato ho già smentito a gran voce questa eventualità. Sai però cosa mi dà fastidio veramente?

Dimmi…

Ne parlavo giusto nelle scorse ore col sindaco soncinese Gabriele Gallina, col quale ho parlato a lungo tranquillamente, ecco mi infastidisce il fatto che la gente veda l’impegnarmi a fondo per un progetto culturale nel mio paese, qual è Soncino, soltanto perché sarei mossa da secondi fini nella fattispecie elettorali. Ma stiamo scherzando? Se faccio una cosa la faccio essenzialmente poiché credo in essa e non sto pensando ad altro…

A proposito: Per il verso giusto, interessantissimo e gettonato disegno poetico che ti vede appunto impegnata in prima persona, momentaneamente, per colpa del Covid-19 “spostato” sul web sta riscuotendo sempre un grande successo…

Sì e siamo felicissimi: non era affatto scontato intercettare consensi in quest’emergenza sanitaria che vede tanta gente protagonista diretta o indiretta via internet. Tanti amici, tra i quali attori, poeti, scrittori e registi si sono messi in gioco postando video ad hoc sulla pagina social ufficiale denominata Per il verso giusto. Altri aderiranno. E speriamo di riuscire presto a proporre la versione classica, tra la gente, della nostra kermesse poetica… se così sarà significherà la vittoria sulla pandemia da Coronavirus.

Durante il tuo mandato da assessore alla cultura in Lombardia ti sei spesa tantissimo per promuovere le bellezze autoctone. E … allorquando potremo muoverci un pochino con maggior agio, il cosiddetto turismo di vicinato potrebbe rappresentare uno spunto concreto per stimolare la ripartenza economica, sociale – artistica del sistema Italia…

E’ vero investimmo assai nella promozione del territorio lombardo. L’Expo ci venne incontro dandoci aiuto e … sì le risorse artistiche, la bellezza delle città, dei paesi e dei paesaggi lombardi meritano attenzione e seguito.

stefano mauri

(Visited 336 times, 60 visits today)