Dado per la pace, maxi installazione al parco Chiappa… che dovrebbe essere usata anche dai nostri politici

Dado per la pace, maxi installazione al parco Chiappa… che dovrebbe essere usata anche dai nostri politici

Domenica 30 aprile, alle 16.00 presso il Parco Chiappa, si tiene l’inaugurazione del Dado per la pace. Si tratta di una realizzazione nata da una idea dei ragazzi del catechismo della parrocchia della Cattedrale e realizzato per concessione del Comune di Crema all’interno del bel parco cittadino. Ma di che si tratta? E’ il punto finale di un percorso iniziato quattro anni fa tra le classi del catechismo della parrocchia della cattedrale. Le catechiste hanno rintracciato questo nuovo metodo pedagogico per arrivare a insegnare i valori universali, valori che si potrebbero ricondurre alla “Regola d’oro” presente in tutte le religioni: “Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te”.

Quindi ci troveremo di fronte a questa opera maestosa che è appunto… un dado. E ogni sua faccia riporterà una frase e un disegno. Le frasi sono: amo l’altro, perdono l’altro, ascolto l’altro, amo tutti, amo per primo, ci amiamo a vicenda.  Il dado si potrà far girare e una volta fermo si leggerà la frase uscita e quella sarà l’impegno da vivere quotidianamente. Poi si potrà rigirare un’altra volta e leggere un’altra frase e VIVERLA e così via. I bambini si stanno allenando a questo metodo educativo da oltre quattro anni e fanno esperienze bellissime. Ma l’idea degli educatori è quella di coinvolgere gli adulti in questo metodo di vita. Una piccola ma intelligente provocazione. Invitiamo tutti i candidati sindaco, e anche gli altri attori della politica cremasca, a passare a girare il dado.

Ma come è nata questa esperienza? Ce lo raccontano gli educatori:

“Puoi immaginare quanti bambini abbiamo davanti ogni sabato: disturbati psicologicamente per le separazioni dei genitori, per il clima non sempre sereno a scuola, per le notizie delle guerre che massacrano bambini innocenti, per le continue notizie negative che ascoltano alla televisione, e a volte perché subiscono atti di bullismo e ancora perché sono bambini poco ascoltati. Vediamo crescere bambini che credono più nella forza che nella dolcezza. E così via. Un giorno una bambina esplode dicendo: parole, sempre parole ma chi insegna a vivere la pace? Noi vogliamo vivere in un mondo di pace, ma come facciamo? Dopo una domanda simile è nata l’idea di realizzare il dado della pace posizionandolo nel parco Chiappa e metterlo a disposizione di tutta la città di Crema. Grande è stata la disponibilità della parrocchia della Cattedrale e quella del municipio attraverso i suoi rappresentanti. Lo svolgimento delle pratiche burocratiche amministrative hanno visto anche la passione di tanti funzionari comunali nel realizzare questo progetto. E’ un dado magico, hanno dichiarato tante mamme e nonne, perché quando parliamo del dado della pace tutti diventano contenti”.

(Visited 235 times, 14 visits today)