Donato da Orzi non sa tacere: Pd torna tra la gente e soprattutto torna a battere I marciapiedi

Donato da Orzi non sa tacere: Pd torna tra la gente e soprattutto torna a battere I marciapiedi

Allora, il Direttore Emanuele Mandelli mi vorrebbe in silenzio e forse ha pure ragione. Quel pirla di Stefano Mauri mi preferirebbe in esilio a Montisola così lui può scorribandare per la mia Orzinuovi in cerca di gnocca fresca o stagionata. Io però non ci sto come disse a suo tempo qualcuno e, in lutto per la catastrofe elettorale subita dai miei pupilli in terra cremasca Fatuzzo e Carlo Cattaneo torno a parlare a vanvera e attacco il Pd, vale a dire il partito di Stefania Bonaldi che si è letteralmente fatto mangiare dal rivale per Eccellenza Zucchi tutto il margine di vantaggio che aveva.

Salvo solo quel bel manzo di Fabio Bergamaschi dal diluvio, ma sprono pure lui a ritornare, con la Bonaldi tra e per la gente parlando col popolo delle cose che funzionano e di quelle che non vanno. Sì, quartieri cremaschi tipo viale Repubblica (zona Standa), i giardini di Porta Serio con piazza Garibaldi e le vicine via Rovescalli, via Civerchi e Via Borgo san Pietro, senza dimenticare via Bramante, Ombriano e i Sabbioni, più che luci e lampade abbisognano di ascolto e parole importanti. Democratici tornate ai mercati popolari, alle stazioni, tornate a battere i marciapiedi come ai bei tempi che furono. Altrimenti, il ballottaggio si rivelerà un boomerang. Occhio e attenzione al marciapiede.

Donato Da Orzi

(Visited 173 times, 15 visits today)