E in Forza Italia va in scena il c’eravamo tanto amati ma adesso ce le diamo di santa ragione

E in Forza Italia va in scena il c’eravamo tanto amati ma adesso ce le diamo di santa ragione

Va in scena il c’eravamo tanto amati del centro destra, matrice Forza Italia, cremasco. La foto che vi proponiamo sembrerebbe mostrare una compattezza niente male. Ci sono la vecchia guardia, Simone Beretta e Antonio Agazzi, il nuovo coordinamento Gianmario Donida e Mauro Tenca, il civismo Paolo Patrini e Tino Arpini e pure le associazioni cattoliche con il presidente di Mcl Michele Fusari. E’ una foto di pochi giorni fa ma paiono passati dei secoli.

Allo stato attuale il coordinamento cremasco ha scelto Zucchi, la vecchia guardia ha la bava alla bocca, i civici sono quell’attimo pungenti e le associazioni nicchiano. Ieri su Facebook Paolo Patrini ha ripostato un post di qualche settimana fa di Sussu in cui si riportava la notizia della famosa cena al Peperoncino che sembrava preludio di un civismo attivo e in campo a fianco di Beretta. E come ogni ultima cena c’era un traditore, scrive Patrini, che non ci va leggero. Di cena complottante se ne era svolta pure un’altra… Va beh almeno non sono patiti.

Risponde Beretta ricordando chi aveva voluto quella foto. Un po’ dappertutto l’architetto Enzo Bettinelli rintuzza i commenti di Donida con ironia tagliente e Donida, a cui bisogna dar atto di essere inossidabile, inizia la giornata postando su Facebook un comento tipo: che bella giornata di aria frizzante. In se un genio.

E Agazzi? Ha minacciato di andare in Cina, sul serio non stiamo scherzando. A Pechino stanno già formando un gruppo Facebook per segnalargli le beghe della città.

Emanuele Mandelli

(Visited 49 times, 9 visits today)