È Possibile. XXVIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

È Possibile. XXVIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

È Possibile. XXVIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle
vittime innocenti delle mafie. Da Cremona e da Crema una imponente
partecipazione di scuole, associazioni, amministratori e singoli cittadini che si
riconoscono in Libera contro le mafie e in Avviso Pubblico.
Il 21 marzo, Gli striscioni degli studenti cremonesi e cremaschi, striscioni che ricordano le vittime di
mafia, insieme ai Gonfaloni di mol ti Comuni del territorio apriranno lo spezzone cremonese del
corteo che quest’anno si snoderà da Corso Venezia a piazza Duomo nella città di Milano, scelta
quale luogo simbolico per celebrare la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle
vittim e innocenti delle mafie, il cui culmine sarà la lettura degli oltre mille nomi di chi é morto
a causa della violenza mafiosa.
L’iniziativa nazionale è promossa da Libera e Avviso Pubblico sotto l’Alto patronato della
Presidenza della Repubblica, e si svol gerà a Milano, in collaborazione con la Rai e il
patrocinio del Comune di Milano e di Regione Lombardia.
Anche il Coordinamento provinciale di Libera Cremona insieme al Presidio di Libera Crema ,
al CPL di Cremona , che ha coordinato le scuole, e ai Comuni di Cremona e Crema parteciperanno
al 21 marzo nel capoluogo lombardo, dopo un lungo percorso di incontri e momenti di
approfondimento nelle scuole, nelle associazioni, nelle istituzioni e nei luoghi pubblici.
La partecipazione sarà talmente impone nte che Trenord ha organizzato un treno speciale per
portare i ragazzi e le ragazze delle scuole del territorio cremonese a Milano.
I dati forniti dal CPL (Centro di promozione della legalità, progetto educativo che vede in rete le
scuole del territorio cr emonese) di Cremona sono molto significativi:12 istituti scolastici superiori e
3 scuole medie per un totale di 915 studenti e studentesse a cui si sommano altri 50 cittadini
e cittadine che partiranno con un bus organizzato dalla Camera del Lavoro di Crem ona. E’ significativa infatti la partecipazione di amministratori, di uomini e donne impegnate nel sindacato
CGIL, di cittadini e cittadine impegnati in Libera contro le mafie consapevoli che il 21 marzo non è
mai stata una data fine a se stessa, ma sempre la tappa di un impegno che dura 365 giorni all’anno
nelle scuole, nelle università, nelle associazioni, nelle parrocchie e dovunque i cittadini vivono quella
responsabilità per il bene comune che è il primo antidoto al male delle mafie e della corruzione.
Il 21 marzo a Milano si svolgerà un corteo con partenza alle ore 9.00 da Corso Venezia per arrivare
in piazza del Duomo, dove alle 11.00 inizierà la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie.
Semplici cittadini, magistrati, giornalisti, apparte nenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori,
sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con
rigore, hanno compiuto il loro dovere.
Il treno speciale e i pullman sono già al completo, ma è poss
ibile partecipare alla Giornata viaggiando
con i treni ordinari di Trenord e recandosi poi in Corso Venezia per le ore 9.00.
****************************
Per maggiori informazioni sul programma della Giornata
www.libera.it
Per informazioni riguardanti l’organizzazione cremonese è possibile contattare Alessio Maganuco
del Coordinamento provinciale di Libera Cremona
Per informazioni sul coinvolgimento delle scuole è possibile contattare la professoressa Paola
Gau denzi dell’IIS Torriani, scuola capofila del CPL

(Visited 2 times, 1 visits today)