Elogio di Capitan Pinturicchio Cantoni, Artista prestato all’Artigianato

Elogio di Capitan Pinturicchio Cantoni, Artista prestato all’Artigianato

Artista e soprattutto calciatore vero in questo calcio sempre più di figurine e figuranti, Federico Cantoni, capitano e calciatore dell’ambizioso Ac Crema 1908, quest’anno per la causa nerobianca, generosamente si sta sacrificando assai correndo e giocando a tutto campo: Chapeau!

La truppa cremina attua un football per così dire molto tattico (sano “Artigianato di pregio”) e il fantasista cremasco, anziché giocare come dovrebbe e potrebbe alla Francesco Totti, senza fiatare, anzi facendo gruppo e spogliatoio (comportamento esemplare il suo: se mister Nicolini è ancora al suo posto, in parte il merito è anche di Pinturicchio e dei suoi compagni più volenterosi) in campo si fa un bel mazzo correndo a destra e sinistra. Forse avrebbe dovuto calciarlo lui il rigore, settimana scorsa nel derby col Fanfulla, ma un calciatore non lo si giudica, in fondo, se calcia o meno un penalty, ma da come si comporta sul rettangolo verde e fuori.

Ergo, capitan Federico Cantoni, leggendo, Almanacco Panini alla mano chi milita attualmente (e chi ha militato) in serie A (e in Nazionale) beh, sicuramente una chance per calcare palcoscenici più prestigiosi di quelli che ha calcato, l’avrebbe meritata. Per chiudere, complimenti all’artista Federico Cantoni diventato, per necessità, soldato di fatica: bravo Pinturicchio!

Stefano mauri

(Visited 51 times, 9 visits today)