Epocale il sottopasso sul viale di Santa Maria. Ma servono ora treni, il recupero delle “Macchinette” e la Tangenzialina alla Pierina

Epocale il sottopasso sul viale di Santa Maria. Ma servono ora treni, il recupero delle “Macchinette” e la Tangenzialina alla Pierina

Allora, senza ombra di dubbio la riqualificazione straordinaria della viabilità, con annesso recupero dell’area ferroviaria e, il tanto sospirato, epocale sottopasso al passaggio a livello (geniale tuttavia resta la scelta di averci piazzato, a ridosso di tale snodo, un semaforo tradizionale anziché un moderno impianto a sensori con intelligenza artificiale, ndr) del viale di Santa Maria della Croce, rappresentano per Crema, capitale del Granducato del Tortello, una straordinaria, rivoluzionaria svolta. Sempre da quelle parti poi a breve arriverà inoltre il supermercato Famila (già ma che fine farà il centro cittadino in zona cinema PortaNova?) a vivacizzare, ulteriormente, la zona… ma per svoltare sul serio adesso più che mai urgono tre belle ciliegine sulla già gustosa torta. In che senso?

Beh recuperato l’edificio che ospita la stazione devono, necessariamente, poi arrivare treni di tale nome modernissimi in grado di unire, puntualmente, Cremona a Milano via Crema e Treviglio, no? Dai… che senso avrebbe una bella facciata, ma caratterizzata, in negativo, da convogli vecchissimi, insicuri, sporchi o ritardatari (copione attuale di una situazione disarmante e assurda per i pendolari da ferrovia)? Dulcis in fundo, laddove l’imprenditore illuminato Renato Ancorotti dà lavoro (e altri imprenditori fanno altrettanto) e ha recuperato lo storico stabilimento Olivetti, una strada sicurissima, l’ormai famosa Tangenzialina, in grado di far arrivare, alla “Pierina” (ah che malinconia il parco omonimo abbandonato) mezzi in sicurezza tra i capannoni e alleggerire il traffico sule strade annesse serve più dell’acqua al deserto. Così come male non farebbe sistemare gli ex capannoni delle “Ex macchinette”, pericolanti e malfrequentati, sul viale di Santa Maria della Croce.

stefano mauri

(Visited 100 times, 2 visits today)