“Festa della Birra Cannibale”, capitan Scietti al Crema, Marinelli appassionato

“Festa della Birra Cannibale”, capitan Scietti al Crema, Marinelli appassionato

Venerdì 24 e sabato 25 giugno (il secondo giorno la popfesta calcistica inizierà nel pomeriggio), con servizio cucina e bar aperti a partire dalle ore 19, il centro sportivo Aldo Bertolotti (via Serio), quartiere Santa Maria della Croce, si accenderà di magia e luci gialloblù con l’edizione 2016 della “Festa della Birra Cannibale”, vale a dire la kermesse consacrata a quanti amano la Pergolettese. Tutti al “Polisportivo” quindi! Intanto, lontano dalle luci della ribalta, senza economicamente, scelta saggia, fare il passo più lungo della gamba, il deus ex machina Cesare Fogliazza, calciofilo passionario, dopo aver ufficializzato la scelta di affidare la panchina all’artista, pittore, scultore e, soprattutto, allenatore promettente Paolo Curti, sta allestendo la rosa agonistica che affronterà la stagione 2016 – 2017.

Del gruppo non farà più parte l’ormai ex capitano Scietti: il difensore ha infatti scelto di passare dall’altra parte del Cresmiero e indosserà la casacca (fashionambiziosa) nerobianca dell’Ac Crema 1908 rivitalizzato dalla cura Asvicom. Nota a margine: pure a queste latitudini, nonostante rispetto al recente passato girino meno soldi, alla faccia delle anacronistiche sigle che caratterizzano questi campionati dilettanti per modo di dire, beh qualche calciatore, tendenza particolare: non generale, vive e si considera professionista a tutti gli effetti. Quindi chi gioca, ci mancherebbe, fa bene a preferire il portafoglio al cuore. Soltanto bisognerebbe scegliere e poi buttarsi subito nella nuova avventura senza magari scrivere lettere d’addio (alla … Ibrahimovic) che stonano leggermente. In fondo, chi ama davvero, resta, non fugge se l’amore per lui importante, se la passa un pochino peggio della nuova potenziale fiamma più sbarazzina. No? Detto questo ognuno è libero di fare quel che crede, per carità.

Tornando alla Pergolettese, anche se il momento è grigio (servirebbe qualcuno che abbia un feeling intenso con la città per trovare, cullare e intercettare sponsor, contatti e opportunità, ndr) è doveroso sottolineare, o meglio, rimarcare l’impegno dei dirigenti con portafoglio: da Fogliazza ad Anna Maria Micheli (Signora dei Conti), passando per il presidente Micheli e i vicepresidenti. In un mondo agonistico, dove tante realtà spariscono, in fondo la Pergolettese continua a vivere. E questa è già una bella notizia. Sempre più calato nelle parte e decisamente a suo agio nelle vesti di ministro delle telecomunicazioni infine, il vicepresidente Massimiliano Marinelli, appassionato, vulcanico e propositivo si fa in quattro per mantenere vivo l’orgoglio “canarino”. Bravo, la stagione ormai alle porte è fondamentale: non bisognerà vincere a tutti i costi, basterà tornare a fare cose veramente “cannibali”. Con la speranza che lo stadio Giuseppe Voltini ritorni ad animarsi di tifosi, tifo, passioni e pathos.

Stefano Mauri

(Visited 82 times, 11 visits today)