Franco Pilenga: “Noi con la “Maratonina Città di Crema” siamo ancora qua”

Franco Pilenga: “Noi con la “Maratonina Città di Crema” siamo ancora qua”

Deus ex Machina della “Bike & Run”, Franco Pilenga (nella fotografia è ripreso in primo piano, seduto, al centro ed è insieme a varie Eccellenze Cremasche e Cremonesi, ndr) è la voce (dato che Elena Ginelli, braccio destro di Pilenga non ama rilasciare interviste, ndr) diretta dello staff promotore della kermesse podistica, giunta trionfalmente alla sua undicesima edizione, “Maratonina Città di Crema” (www.maratoninacittadicrema.net). Ebbene, dato che la gettonatissima corsa (gara ufficiale nazionale Fidal di 21,097 Km) è in cartello tra meno di un mese, vale a dire domenica 19 novembre, per vedere l’effetto che fa, con il pragmatico Franco abbiamo scambiato quattro parole.

Come procedono i lavori?

Beh sai siamo prossimi all’arrivo e quindi, da organizzatori, in piena bagarre. L’adrenalina è quella giusta e anche quest’anno allestiremo, tra l’agonistica “Maratonina” e la non competitiva “Marianten” (la 10 km è diventata ormai la “Corsa dei Cremaschi”, ndr) una bellissima giornata consacrata allo sport.

Avete già un’idea di quanti iscritti caratterizzeranno la cosiddetta “Mezza del Tortello”?

Diciamo che più o meno contiamo di avere gli stessi partecipanti degli ultimi anni, con una tendenza dunque, contrariamente a quanto avviene in eventi simili organizzati in altre città, per così dire volta alla conferma dei buoni numeri ottenuti in questi entusiasmanti 11 anni di “Maratonina”.

Proporrete qualche novità?

Daremo nuovamente la maglia tecnica ufficiale Errea per la “21 chilometri”, mentre per quanto riguarda la “10” i partecipanti riceveranno lo “scaldacollo”. Ecco purtroppo, e sottolineo questa parola perché il tutto arriva dopo un tragico e maledetto incidente, per quanto riguarda la “Marianten”, in memoria del giovanissimo Tommy Rossi (giovane di Pianengo prematuramente scomparso lo scorso 30 agosto in un incidente stradale, ndr) nostro amico e collaboratore, ai quindicenni che avranno già compiuto appunto 15 anni e che, proprio nell’ambito della “non competitiva” otterranno il miglior risultato, tanto nella categoria maschile quanto in quella femminile assegneremmo una borsa di studio sportiva alla memoria del povero Tommaso. Lui che sicuramente da lassù starà vicino a noi organizzatori e, in particolare ai maratoneti da buon sportivo (era un promettentissimo centrocampista della Pianenghese) quale era domenica prossima 19 novembre. Tra l’altro tutti i quindicenni che animeranno la “Marianten” riceveranno, sempre in ricordo di Tommy, lo “scaldacollo” con la sigla particolare “TR4”. 

E’ allora tempo di “Maratonina Città di Crema”, kermesse ufficiale podistica che da 11 autunni accende e riempie di sportivi la capitale del Granducato del Tortello. Chapeau!

Stefano Mauri 

 

 

(Visited 285 times, 17 visits today)