Fusione? Visione saltata e mai decollata ma ora Fogliazza deve cambiare rotta

Fusione? Visione saltata e mai decollata ma ora Fogliazza deve cambiare rotta

“ – Spesso si è parlato di una possibile fusione con l’AC Crema 1908. E’ un’ipotesi credibile?
«L’ho sostenuta in tempi non sospetti. Crema è una bella piazza. Mi sono detto più volte. Perché non unire le energie? La passione è tanta, ma alla fine bisogna fare i conti con le risorse economiche. Le ambizioni hanno un costo e bisogna avere i soldi per realizzarle. E’ così’ che funziona il calcio». – “

Questa è una domanda fatta a Cesare Fogliazza, deus ex machina della Pergolettese, in una bella (finalmente con domande vere), articolata intervista, realizzata quindici giorni fa dal giornalista scrittore Roberto Bettinelli per il sito internet InviatoQuotidiano.

Ora, se una volta, tanto tempo fa, come scrissi addirittura in un pezzo ospitato dal settimanale L’Opinione del Cremasco nel remoto 2005, per Fogliazza, imprenditore di calcio, accorpare il Pizzighettone e il Pergocrema era un disegno, progetto tra l’altro poi realizzato nell’estate 2012, oggi unire, per costruire un sodalizio ambizioso, un top team insomma, la Pergolettese al Crema è la sua ambizione – visione (calcisticamente indecente) diciamo moderna. Ma nel breve periodo tale disegno non si concretizzerà, sicuramente non succederà a breve con il patron nerobianco Chicco Zucchi (i suoi rapporti con Fogliazza sono migliorati moltissimo ultimamente) che ha una “tremenda” voglia di derby.

Intanto lontano da occhi indiscreti, la Signora (l’iniziale maiuscola è doveroso omaggio) Anna Maria Micheli, splendida, brava Donna di Calcio, nonché compagna del vulcanico, appassionato e bravo Cesare, beh ha detto che l’ unione non rientra nei loro programmi attuali, anche se il passionario, meravigliosamente visionario e lungimirante Fogliazza ecco un pensierino condiviso in proposito l’ha fatto, ma soprattutto Anna Maria, persona che meriterebbe maggior spazio sulla scena del football locale, sempre a microfoni spenti si è lasciata andare che resteranno per … fare football in terra cremasca. Salvo colpi di scena ovviamente, salvo la situazione, speriamo di no, si complichi ulteriormente.

Urge serenità in casa gialloblù ed è fondamentale cambiare strada, correggere la rotta coinvolgendo, eventualmente nel percorso persone innamorate di colori gialloblù tipo Lord Max Aschedamini (domenica Sussurrandom ospiterà un suo sincero, interessante intervento), Gianlauro Bellani o Claudio Falconi. Cesare Fogliazza, colui il quale in sinergia con un certo Erminio Favalli (ah … quanto manca l’Erminio) creò il miracoloso, fantastico Pizzighettone Champagne, uomo capace e intelligente ha le carte in regola per costruire finalmente, attraverso una seria programmazione un ciclo vincente nella difficile terra cremasca. Ma è necessario un cambiamento perché ascoltare e coinvolgere nuove voci potrebbe aprire orizzonti veramente importanti. Del resto, da che mondo è mondo: tentare non nuoce.

 

Stefano Mauri

(Visited 39 times, 9 visits today)