Geppi Cucciari a Seregno per La Milanesiana

Geppi Cucciari a Seregno per La Milanesiana

LA MILANESIANA, ideata e diretta da ELISABETTA SGARBI torna anche quest’anno a SEREGNO per due appuntamenti al Teatro San Rocco (via Camillo Benso Conte di Cavour, 83), in collaborazione con Città di Seregno e BrianzaAcque.

 

Il 20 giugno si inizia alle ore 21.00 con il prologo letterario di Costanza DiQuattro, una riflessione sulla Timidezza. A seguire il nuovo spettacolo “Perfetta” di e con Geppi Cucciari, un esilarante monologo teatrale che racconta un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile.

Una donna che conduce una vita regolare, scandita da abitudini che si ripetono ogni giorno, e che come tutti noi lotta nel mondo. Ma è una donna, e il suo corpo è una macchina faticosa e perfetta che la costringe a dei cicli, di cui gli uomini sanno pochissimo e di cui persino molte donne non sono così consapevoli. “Perfetta” è la radiografia sociale ed emotiva, fisica, di ventotto comici e disperati giorni della sua vita. Scrittura e regia sono di Mattia Torre, celebre sceneggiatore, autore teatrale e regista del panorama italiano; fra gli altri, è tra gli autori del programma “Parla con me” di Serena Dandini e, dal 2007, della prima, seconda e terza stagione di “Boris”, per Fox Italia. Della seconda è anche co-regista. Con gli stessi autori, scrive e dirige “Boris – il film”.

 

Saluti istituzionali di Alberto Rossi (Sindaco di Seregno), Federica Perelli (Assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura e Biblioteca Comune di Seregno). Introduce Elisabetta Sgarbi.

 

Ingresso gratuito su prenotazione al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-perfetta-costanza-diquattro-geppi-cucciari-906788878947?aff=ebdsoporgprofile.

 

Il 21 giugno ci sarà lo spettacolo “Up and Down” di e con Paolo Ruffini. Uno spettacolo comico e commovente che racconta delle relazioni umane. Un’indagine diretta e poetica sulla società: l’ironia e l’irriverenza accompagnano gli spettatori in un viaggio che racconta la bellezza che risiede nelle diversità. Lo scheletro dello spettacolo è costruito sull’intenzione di Paolo Ruffini di realizzare uno straordinario One Man Show, con imponenti scenografie ed effetti speciali. Parte però una sequela di boicottaggi e rocambolesche interruzioni in cui gli attori fanno irruzione dimostrando di essere molto più abili di lui. Dimostrando inoltre che ci sono tante persone che non sono abili alla felicità o all’ascolto, ma che alla fine siamo tutti diversamente abili, diversamente normali e meravigliosamente diversi. Una rappresentazione dai connotati surreali e dagli sviluppi inaspettati con una forte connotazione d’improvvisazione, che interrompe le liturgie teatrali e offre al pubblico una vera e propria esperienza in cui le distanze tra palcoscenico e platea si annullano, e alla fine attori e spettatori si trovano per condividere un gesto rivoluzionario: un grande abbraccio. Paolo Ruffini porta in scena questo spettacolo insieme a degli attori davvero UP con la sindrome di Down, ma saranno proprio loro a contagiare tutti con la “Sindrome di UP”!

 

Introduce Elisabetta Sgarbi.

 

Ingresso gratuito su prenotazione al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-up-and-down-paolo-ruffini-alberta-basaglia-906792770587?aff=ebdsoporgprofile.

(Visited 7 times, 7 visits today)