Giochi di carte: quali preferiscono gli italiani?

Giochi di carte: quali preferiscono gli italiani?

I giochi di carte sono sicuramente tra quelli più amati. Questo perché consentono di creare un’atmosfera unica e perché sono legati a tradizioni spesso antiche di secoli. In Italia abbiamo tantissimi giochi e varianti che sono tramandati di generazione in generazione e che vengono giocati in occasioni particolari. Vediamo quali sono quelli più amati dagli italiani.

Giochi con carte napoletane

Senza dubbio tra i più diffusi troviamo quelli che si possono giocare con le carte napoletane, ovvero tra le carte più utilizzate in Italia. Sono caratterizzate da 40 pezzi, per quattro semi differenti. La Scopa, per esempio, è uno di quei giochi che praticamente un po’ tutti abbiamo giocato almeno una volta nella vita e che in certe occasioni è diventato un po’ un must (vedi festività). Essenzialmente, questo gioco si basa sulla memoria e non necessita di una particolare tattica.

Impossibile non citare il Sette e mezzo, ovvero la variante italiana del Black Jack. A differenza del gioco che si può giocare con le carte francesi, il limite da non superare è caratterizzato non dal 21, ma proprio dal 7 e mezzo. Si tratta di un gioco molto divertente, veloce e che attira giovani e adulti.

Bestia

Un gioco non famosissimo in tutte le Regioni italiane ma che risulta essere davvero molto apprezzato è Bestia. Questo gioco è caratterizzato dalla possibilità di utilizzare non per forza le carte napoletane, ma anche torinesi per esempio. Nella Bestia, come avviene nella Briscola, l’asso è la carta più alta e poi c’è il Tre. Viene giocato di solito con tre giocatori o comunque un massimo di dieci. La sua diffusione ne ha fatto uno dei giochi più giocati anche in rete, sui siti dedicati.

Poker e Black Jack

Impossibile non citare poi il Poker e il Black Jack. Nel primo caso parliamo di uno dei giochi più antichi al mondo e che riscuote oggi un successo clamoroso. Il Black Jack, come detto, è la variante europea del gioco italiano del Sette e Mezzo. Entrambi si giocano con le carte francesi e sono tra i più amati al mondo.

Bridge

Il bridge è un altro gioco molto amato in Italia, a tal punto che vengono organizzati tornei anche a livello nazionale. Si basa essenzialmente su strategia legata alla fortuna e alla tattica vera e propria. Negli ultimi tempi è persino diventato disciplina olimpica.

Il mercante in fiera

Probabilmente uno dei giochi che rappresenta l’emblema dei giochi natalizi. Il mercante in fiera si serve di carte illustrate, ben 80, con immagini particolari. Non parliamo, quindi delle carte francesi o napoletane. Pare che le origini del mercante in fiera siano da far risalire al Cinquecento, nel nord Italia. Le regole sonno abbastanza semplici e si basano sul fatto che un giocatore dovrà fare da banditore e cercare di vendere le carte in suo possesso in maniera redditizia. Caratteristica la fase di convincimento per cercare di vendere le carte al miglior prezzo. Può essere giocato difatti a tutte le età.

(Visited 5 times, 5 visits today)