Giornata Nazionale della Colletta Alimentare 2018: i punti vendita a Crema e dintorni

Giornata Nazionale della Colletta Alimentare 2018: i punti vendita a Crema e dintorni

Sabato 24 novembre si svolgerà in tutto il territorio cremasco la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (GNCA). Nel nostro territorio, i punti vendita coinvolti saranno a Crema, Agnadello, Pandino, Rivolta d’Adda, Spino d’Adda, Paullo, Vailate, Quintano, Dovera, Palazzo Pignano, Bagnolo Cremasco, Offanengo, Romanengo, Sergnano, Soncino, Castelleone, Formigara e Castiglione d’Adda.

A livello nazionale, l’anno scorso in quasi 13.000 supermercati sono state donate 8.200 tonnellate di generi alimentari, e questo grazie al generoso impegno di 145.000 volontari, all’adesione delle più importanti catene della distribuzione e a cinque milioni e mezzo di italiani che hanno deciso di fare la spesa per i più poveri del nostro Paese.

Come ricorda Papa Francesco, “che cosa esprime il grido del povero se non la sua sofferenza e solitudine, la sua delusione e speranza? La risposta è una partecipazione piena d’amore alla condizione del povero. Probabilmente, è come una goccia d’acqua nel deserto della povertà; e tuttavia può essere un segno di condivisione per quanti sono nel bisogno, per sentire la presenza attiva di un fratello o di una sorella. Non è un atto di delega ciò di cui i poveri hanno bisogno, ma il coinvolgimento personale di quanti ascoltano il loro grido. Il grido del povero è anche un grido di speranza con cui manifesta la certezza di essere liberato” (messaggio del Papa per la II Giornata Mondiale dei poveri 2018).

La Colletta Alimentare si svolgerà secondo modalità oramai collaudate: a tutti coloro che faranno la spesa sabato 24 novembre, i volontari, muniti di un pettorale riconoscibile, distribuiranno materiale promozionale agli ingressi dei punti vendita. I prodotti raccolti verranno successivamente consegnati alle Strutture Caritative convenzionate.

Attraverso i 21 Banchi Alimentari, che operano quotidianamente in tutta Italia, questi prodotti vengono infatti distribuiti gratuitamente a 8.042 Strutture Caritative convenzionate. Solo nel 2017 sono state recuperate e raccolte e poi distribuite 91.000 tonnellate di alimenti che hanno raggiunto circa 1.585.000 bisognosi su tutto il territorio italiano.

 

 

(Visited 36 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *