Grande confusione sotto i cieli di Scrp, Madignano la boccia e Pandino guarda Lodi

Grande confusione sotto i cieli di Scrp, Madignano la boccia e Pandino guarda Lodi

Si, si, bella la satira cazzara di queste settimane. Ma Scrp? Lo sento la in fondo il lettore serio di Sussu (si c’è, è uno ma c’è) che richiede a gran voce qualche notizia su un tema che abbiamo seguito molto e poi un po’ snobbato. Stamattina allora vi facciamo ridere anche con questo tema. Ma davvero? Adesso non esageriamo. Sorridere.

Eravamo rimasti che la modifica di statuto doveva passare nei vari consigli comunali per essere ratificata. A Crema, ovvio, è passata senza troppi problemi all’ultimo consiglio comunale dell’era Bonaldi I. Ma dalle altre parti?

Giovedì sera per dire è approdata in consiglio comunale a Madignano, il sindaco Ongaro è uno di quelli che sostiene Scrp, mica come i nostri sidnaci ribelli che abbiamo sentito qualche settimana fa, risultato? la delibera non è èassata perchè la votazione è finita 5 a 5, ergo due della maggioranza si sono astenuti dal votare. Ale. Adesso? boh, chiederemo lumi.

Ma è curioso anche quello che succede a Pandino. Il consiglio comunale si terrà il prossimo 2 maggio. All’ordine del giorno ci sono due punti che stridono un po’. La trasformazione di Scrp in centrale unica di committenza, quindi in centrale appaltante (punto 9 dell’ordine del giorno). Peccato che al puntyo precedente ci sia il voto per la convenzione con la Provincia di Lodi come centrale appaltante.

Ma non è un controsenso? Boh. Noi l’abbiamo vista così. Al limite leggetevi anche voi i documenti. QUI e QUI

Emanuele Mandelli

(Visited 192 times, 15 visits today)