Grande successo per gli ultimi due appuntamenti organizzati dalla Fondazione L’uomo e il pellicano

Grande successo per gli ultimi due appuntamenti organizzati dalla Fondazione L’uomo e il pellicano

Grande successo per gli ultimi due appuntamenti organizzati dalla FONDAZIONE “L’UOMO E IL PELLICANO” ETS, ente che dal 2023 si occupa di cultura e filantropia e si ispira all’opera e al messaggio etico del medico-missionario alsaziano, nonché premio Nobel per la Pace, Albert Schweitzer (1875-1965).

 

I due eventi musicali a scopo benefico Parole e Musica di inizio estatedell’8 giugno a Sanremo (Imperia) e “Musica e Solidarietà con la Family Banddel 9 giugno a Bordighera (Imperia), che hanno visto un grande coinvolgimento da parte del pubblico presente, hanno permesso di raccogliere complessivamente 940 euro interamente devoluti ad AISLA (Associazione Sclerosi Laterale Amiotrofica – sezione di Imperia) che fornirà un aiuto concreto alle famiglie con malati di SLA residenti nel Ponente Ligure.

 

L’evento “Parole e Musica di inizio estate” dell’8 giugno presso la Chiesa Luterana di Sanremo ha visto il soprano lirico Fiorella Di Luca e la pianista e organista Tiziana Zunino interpretare le arie di Gaetano Donizetti, Pietro Mascagni e Giacomo Puccini. Per l’occasione, sono intervenute Tiziana Taggiasco, volontaria di AISLA (Associazione Sclerosi Laterale Amiotrofica – sezione di Imperia), e Elisabetta Dami, autrice di “Geronimo Stilton” che, durante l’incontro, ha manifestato stima e vicinanza alle iniziative promosse dalla Fondazione l’Uomo e il Pellicano ETS.

 

Protagonista dell’evento “Musica e Solidarietà di inizio estate” del 9 giugno presso l’Ex Chiesa anglicana di Bordighera è stato, invece, il Trio De Franceschi, formato da Renzo De Franceschi (maestro di fagotto), Simone De Franceschi (maestro di flauto) e Vittorio De Franceschi (maestro di clarinetto) con le arie di Joseph Haydn, Wolfgang Amadeus Mozart e Henri Tomasi.

 

«I protagonisti dei due pomeriggi sono stati bravissimi: ineccepibile la performance di Fiorella Di Luca, soprano dalla bellissima voce e dotata di grande temperamento – dichiara Alberto Guglielmi Manzoni – Tiziana Zunino si è divisa tra il pianoforte e l’organo con padronanza assoluta e fornendo anche brevi descrizioni dei brani che andava ad eseguire. Affiatato e brillante, nondimeno, il trio De Franceschi – per l’evento sono stato io a coniare l’espressione Family Band – che con fagotto, flauto e clarinetto ha sedotto il pubblico con tante arie di Mozart: apprezzatissimi, dunque, Renzo, Simone e Vittorio. Un grazie di cuore poi alla signora Tiziana Taggiasco, volontaria AISLA di Imperia, che ha raccontato com’è la vita dei malati di SLA, le loro problematiche quotidiane (ed anche dei famigliari che se ne prendono cura) e le principali urgenze da affrontare».

 

È possibile aiutare la Fondazione l’Uomo e il Pellicano ETS attraverso la donazione del 5×1000.

Informazioni sul sito al link: https://www.uomoepellicano.it.

 

Istituita a maggio 2023 da Alberto Guglielmi Manzoni, la Fondazione l’Uomo e il Pellicano ETS è un ente del Terzo Settore che opera a livello nazionale, con sede principale a Sanremo. Le attività svolte dalla Fondazione perseguono due filoni: uno culturale e uno filantropico. Sul piano culturale intende: promuovere le scoperte della scienza e il valore del metodo scientifico attraverso convegni, conferenze o seminari; organizzare eventi relativi al clima e alla tutela dell’ambiente; valorizzare il patrimonio storico-artistico e il paesaggio; elaborare attività culturali, artistiche o ricreative di interesse sociale. A livello filantropico l’Uomo e il Pellicano si propone di collaborare, ove possibile, con l’Asl 1 imperiese e con associazioni di volontariato, club service e ordini professionali presenti principalmente nel Ponente ligure, per aiutare famiglie con disabili gravi a casa (tramite assistenza domiciliare, trasporto di malati in ospedale per terapie o visite specialistiche, attività di supporto psicologico, ecc.), e giovani con problematiche socio-economiche e disoccupati, promuovendo corsi di formazione dedicati. La Fondazione nasce ispirandosi all’opera e al messaggio etico del medico-missionario alsaziano nonché premio Nobel per la Pace Albert Schweitzer (1875-1965). Nella sua intensa attività missionaria Schweitzer curò, oltre ai tanti lebbrosi in Africa, anche animali feriti, compresi i pellicani. Da qui “l’Uomo e il Pellicano”.

(Visited 9 times, 9 visits today)