Guarito dal maledetto Covid-19, il dottor Claudio Ceravolo è pronto a tornare in ospedale e si racconta al CorSera

Guarito dal maledetto Covid-19, il dottor Claudio Ceravolo è pronto a tornare in ospedale e si racconta al CorSera

Claudio Ceravolo, 72 anni, ha fatto il chirurgo fino al 2013. Il 5 marzo, quando l’emergenza coronavirus stava esplodendo, è tornato a dare una mano al Pronto soccorso di Crema, nell’ospedale dove era stato responsabile del centro oncologico. Spiega che per lui, che è anche presidente della Fondazione Coopi, Ong impegnata soprattutto in Africa, è stato naturale. «Da decenni siamo presenti in tante nazioni in tutto il mondo. Se questa è la nostra filosofia, è assolutamente normale impegnarci anche nel posto dove siamo nati e viviamo. Alla base c’è lo stesso sentimento di responsabilità verso una comunità. Mica posso dire: adesso sono in pensione e me ne sto a casa bello beato. Ci si rimbocca le maniche e si lavora». Sapeva a quali rischi poteva andare incontro e gli è andata bene. Dopo due settimane ha scoperto di essere stato contagiato. È tornato a casa, ha passato il periodo di quarantena, adesso è guarito e ha dato nuovamente la disponibilità a rientrare.

Corriere della Sera, giovedì 23 aprile

(Visited 150 times, 27 visits today)