Il 19 ottobre due incontri in Sala Pietro da Cemmo fra la storia dell’Avvocatura e l’esperienza di solidarietà cubana

Il 19 ottobre due incontri in Sala Pietro da Cemmo  fra la storia dell’Avvocatura e l’esperienza di solidarietà cubana

Martedì 19 ottobre prossimo la sala Pietro da Cemmo del Museo Civico di Crema e del Cremasco ospiterà due incontri aperti aperti alla cittadinanza senza restrizioni per il distanziamento.

Gli appuntamenti saranno ad ingresso gratuito sino ad esaurimento posti e consentito esclusivamente ai cittadini muniti di certificazione verde Covid-19.

 

Ore 17,30

Il primo alle ore 17,30 L’ordine degli Avvocati di Cremona e Crema con il patrocinio del Comune di Crema presenterà il recente libro di Francesco Nuzzo Avvocati di Cremona e Crema. Spigolature storiche dal Medioevo a oggi.

All’incontro sarà presente la sindaca di Crema Stefania Bonaldi per i saluti iniziali e l’Avvocato Marzia Soldani – Presidente Ordine Avvocati di Cremona per l’introduzione.

L’autore Francesco Nuzzo dialogherà con Francesco Martelli – Sovrintendente agli Archivi del Comune di Milano e Docente di Archivistica.

ll volume è stato fortemente voluto dal Consiglio dell’Ordine, impegnato a conservare il proprio patrimonio  storico poiché ritiene che il passato sia un momento essenziale per progettare il futuro Nel libro c’è la storia del territorio cremonese e dell’avvocatura.  Un quadro della cultura di Cremona e della professione dell’avvocato.  Un libro la cui storia restituisce l’interesse per le nostre radici, ma anche l’orgoglio di esercitare una professione antica e nobile che ha bisogno di assidue conferme contro una cattiva pubblicistica, tesa ad accreditare l’idea  dell’azzeccagarbugli di manzoniana memoria. (dalla presentazione di Marzia Soldani – Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Cremona)

ore 21,00

Il secondo appuntamento è previsto in serata, alle 21,00 con l’incontro con l’autore cubano Enrique Ubieta ed il suo libro Diario de Turin. La solidaridad en tiempos de pandemia.

La presentazione è organizzata dal Comune di Crema con il patrocinio dell’associazione Crema Cuba

Dall’altra sponda dell’Atlantico, i collaboratori cubani sono venuti ad aiutare un paese immerso in una paralizzante crisi sanitaria, condividendo i rischi nella battaglia contro la morte. Enrique Ubieta, giornalista e scrittore, ha condiviso la vita quotidiana dei medici e degli infermieri cubani giunti a Crema e a Torino in risposta alla richieste di aiuto della città e che hanno lavorato per più di 100 giorni nell’ospedale da campo delle OGR preparato in emergenza.
Di questa esperienza Enrique è stato cronista, ma non solo: ha intrapreso una lucida e meticolosa analisi a partire dal microcosmo ospedaliero che ha visto e vissuto in prima persona, per aprire poi prospettive più ampie, fino a toccare temi delicati e complessi, regalando spunti di riflessione allo stesso tempo profondi e di facile lettura, utili a ripensare molte delle nostre convinzioni.
Il contrasto tra lo spettacolare dispiegamento tecnologico e il rovinoso cedimento dei sistemi sanitari dei paesi a cosiddetta “economia avanzata” che non sono riusciti ad assorbire l’onda d’urto della pandemia, ha spinto l’autore ad approfondire le cause del problema attraverso la raccolta di testimonianze dei protagonisti dell’esperienza e interviste ad esperti in materia di sanità.

 

(Visited 2 times, 2 visits today)