Il Centtrodestra cremasco inizia a pensare all’anti Bonaldi

Il Centtrodestra cremasco inizia a pensare all’anti Bonaldi

Simone Beretta, deus ex machina del centrodestra cittadino di Crema, per le prossime elezioni amministrative avrebbe quindi in mente di candidarsi direttamente per provare a sfidare Stefania Bonaldi (o Matteo Piloni oppure Fabio Bergamaschi qualora l’attuale sindachessa decidesse di rivolgere altrove i propri orizzonti politici).

La situazione comunque è fluida ed è tutta in divenire anche perché bisognerà vedere quale direzione intenderanno prendere i poteri forti autoctoni e la componente ciellina, senza dimenticare quali saranno le strategie leghiste (ma sulle cremasche rive del Serio però la Lega è ancora troppo timida) e le intenzioni future del buon Antonio Agazzi.

Già ma cosa ne pensa, in merito, il potenziale elettorato, o meglio la pancia (una parte di cremaschi che nel 2012 votò la Bonaldi attualmente parrebbe orientata a mutare le proprie preferenze) del Granducato del Tortello che gradirebbe un cambio di rotta?

Ebbene più della candidatura Beretta, a questa fondamentale fetta d’elettorato intriga un sacco l’eventuale discesa in campo di un nome forte, in particolare farebbero faville le nomination Umberto Cabini e Renato Ancorotti. E in questa direzione, Simone Beretta (politico di razza) farebbe bene a gettare un occhio.

Stefano Mauri

(Visited 20 times, 3 visits today)