Il Comune di Ripalta Cremasca, in collaborazione con Consorzio.it, dà il via alla digitalizzazione dei buoni mensa. L’obiettivo è agevolare le procedure per la cittadinanza

Il Comune di Ripalta Cremasca, in collaborazione con Consorzio.it, dà il via alla digitalizzazione dei buoni mensa. L’obiettivo è agevolare le procedure per la cittadinanza

Il 15 settembre, nella sede di Scrp, si è tenuta una conferenza stampa per presentare il progetto di digitalizzazione e informatizzazione del processo di acquisto dei buoni mensa, voluto dal Comune di Ripalta Cremasca, in collaborazione con Consorzio.it, società in house di servizi informatici, posseduta per il 90 per cento da Scrp e, per il restante 10 per cento, da Padania Acque. Erano presenti il sindaco di Ripalta Cremasca, Aries Bonazza, con il suo assessore al Patrimonio, Roberto Vailati, e il responsabile tecnico-commerciale di Consorzio.it, Cristian Lusardi.

Il progetto illustrato in conferenza stampa mira a snellire le procedure burocratiche a carico dei cittadini, attraverso l’informatizzazione dei buoni mensa, grazie a un ‘conto elettronico prepagato’. Il servizio è completamente integrato con la piattaforma abilitante PagoPA, prevista dalla normativa vigente e di cui Consorzio.it è uno dei 45 partner tecnologici in tutta Italia, a disposizione delle amministrazioni pubbliche. Pago PA è un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la pubblica amministrazione; è intenzione del legislatore renderlo presto obbligatorio per qualsiasi tipo di servizio pubblico. Ad oggi hanno aderito al nodo dei pagamenti accettando la proposta di Consorzio.IT 36 comuni,  Ripalta Cremasca è il primo ente pubblico ad averlo attivato nel cremasco proprio con il progetto in questione.

“Il progetto”, come ha spiegato il sindaco Bonazza, “presenta indubbi vantaggi per i genitori interessati, che potranno acquistare i buoni mensa digitali quando vogliono, non dovendo più essere vincolati agli orari dei relativi uffici di tesoreria, nonché tenere monitorato in ogni momento la situazione del proprio conto elettronico. Senza contare il risparmio per il Comune, anche solo in termini di carta da utilizzare”. Ma come funziona il procedimento nel dettaglio? Lo ha precisato Lusardi: “Ogni genitore avrà un conto elettronico in cui caricare i buoni per i propri figli, da cui verrà detratto automaticamente il costo del singolo pasto consumato.

La ricarica del conto online sarà possibile attraverso un portale web a disposizione 24 ore al giorno, all’indirizzo https://ripaltacremasca.ecivis.it  oppure sul sito dell’ente http://www.comune.ripaltacremasca.cr.it (cliccando su servizio mensa scolastica)  oppure presso gli esercenti accreditati al sistema dei pagamenti PagoPA (circuito Sisal, Lottomatica, Tabaccherie etc.), presentando la lettera di pagamento oppure il bollettino di pagamento. La lettera di pagamento è scaricabile dal portale web: ripaltacremasca.ecivis.it.

 

Il servizio è attivo da lunedì 18 Settembre.

A partire dal 28 settembre prossimo sino all’8 ottobre si potrà iniziare a pagare ed effettuare la prima ricarica”. Il Comune di Ripalta Cremasca ricorda che nella biblioteca comunale è disponibile un internet point per chi non avesse a disposizione gli strumenti necessari.

(Visited 95 times, 17 visits today)