Il silenzio del sindaco su Lgh-A2A e i varchi in apertura al consiglio comunale

Il silenzio del sindaco su Lgh-A2A e i varchi in apertura al consiglio comunale

Dopo tutto quel che si è letto sulla stampa su LGH e A2A e progetti derivanti vedi “varchi”, mail improvvida del nostro sindaco compresa, chiedo al sindaco un aggiornamento circa la fusione LGH-A2A. Dopo che il sindaco ci ha invitato all’ illustrazione da parte di A2A della proposta vincolante al 31 dicembre 2015 e dopo l’avvenuta votazione in consiglio comunale per dare mandato al sindaco di procedere nella direzione illustrata, tramite SCRP e Cremasca Servizi,  non sappiamo a cosa si stia riducendo l’offerta A2A  visto che il contratto non si è perfezionato.

Che partita sta sostenendo il nostro sindaco, per non portare danno ai cittadini di Crema? Appare sulla stampa che Cremona, per le promesse sull’inceneritore e per non soccombere sotto i debiti di AEM nel bilancio, senza farlo ricadere sui cittadini di Cremona, stia protraendo la negoziazione, con possibili ulteriore indebitamento di LGH che nello stallo non può attivare nessun piano industriale.

E’ naturale esprimere preoccupazione non sapendo che posizione stia assumendo il sindaco per tutelare i cittadini che rappresenta (leggasi di Crema!!): una ulteror svalutazione di LGH e perciò diminuzione di offerta A2A significherebbe evidentemente minori benefici per SCRP e Cremasca servizi.
Una partita nel PD provinciale che non ci fa stare tranquilli: con cosa sosterremo il mitico “progetto dei varchi”? per non parlare del progetto legato sulla connettività che si legge andrebbe sempre a AEMCOM: e di cosa parliamo quando si legge dell’indebitamento di AEM ?

Purtroppo il sindaco non ha ritenuto utile né necessario aggiornare il consiglio comunale, cioè l’istituzione, e con esso i cittadini, che potranno farsene un’idea solo leggendo dai giornali (senza nulla togliere alla stampa, naturalmente)!.
Non ci saremmo certo aspettati questa chiusura.

Laura Zanibelli

(Visited 33 times, 5 visits today)