Indetta la gara per il bike sharing a Crema

Indetta la gara per il bike sharing a Crema

La Giunta comunale ha approvato l’indizione di una gara d’appalto finalizzata alla fornitura, la posa e la gestione del servizio di bike sharing e della velostazione sul territorio comunale. Il progetto Crema2020 non è soltanto un cantiere stradale, ma un hub con diversi mezzi innovativi di mobilità che ne faranno parte e le biciclette prenotabili con applicazione sono uno dei servizi contemplati; in più anche un servizio per i pendolari che potranno depositare in stazione la propria bicicletta privata in un’area sicura secondo il principio per cui contrastare i furti incentiva l’uso della bicicletta.

L’appalto, già approvato lo scorso dicembre, stabilisce in tre anni la durata della gestione, estendibili a cinque, con procedura aperta europea: da qui la necessità di trasmettere a SCRP la gestione della gara facendone centrale di committenza, ferme restando le prerogative di controllo e vigilanza del Comune. Calcolando i tempi della gara d’appalto, è presumibile che il servizio sarà pronto per essere allestito dopo l’estate.

“Il bike sharing è uno strumento fondamentale delle politiche di mobilità sostenibile”, commenta l’assessore alla Mobilità, Fabio Bergamaschi, “che può portare un valore aggiunto anche nei centri medio piccoli, dove il modello tradizionale station based funziona meglio del più recente free floating, per stessa considerazione degli operatori di mercato. Attrezzarsi con un simile sistema significa non solo offrire ai cremaschi un’alternativa all’automobile e alla propria bici privata, ma anche e soprattutto predisporre un servizio per i pendolari e per i turisti, che anche grazie all’ispirazione del film Call me by your name potranno avere il piacere di scoprire il territorio”.

CREMA 2020

Il cantiere vale 2.109.000 euro, così finanziati: 500.000 euro Comune di Crema, 1.050.000 Fondazione Cariplo, 450.000 Regione Lombardia, 109.000 Autoguidovie. La cifra viene ripartita su Viabilità, Hub, Bike Sharing, Ciclostazione, Car sharing, Info-mobilità (pannelli a messaggi variabili su arrivo/partenza mezzi). Il sistema di bike sharing individuato per Crema è sul tipo station-based, assicurato 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno basato su stazioni distribuite in città (ospedale, centro storico, Università, piscina, Largo Partigiani d’Italia, palestra Toffetti), una flotta di 30 biciclette, un perno centrale alla stazione ferroviaria in cui il noleggio viene avviato dagli stalli predefiniti e si consegna la bicicletta in uno qualunque di questi, in modo totalmente automatizzato. All’azienda partecipante alla gara viene chiesta anche l’apertura di una velostazione, dove invece si tratta di gestire il posteggio delle biciclette private

(Visited 68 times, 5 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *