#IovotoNOalReferendum, Agazzi ribadisce il suo netto No al Referendum

#IovotoNOalReferendum, Agazzi ribadisce il suo netto No al Referendum

L’approvazione di una riforma costituzionale a stretta maggioranza – la stessa che sostiene il Governo -, fatto deprecabile in se’ (la Costituzione sarebbe di tutti), diventa inaccettabile quando si ricordino le condizioni anomale di una legislatura caratterizzata da un Parlamento formato con una Legge elettorale dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale, non solo per l’assenza di voto di preferenza ma anche per il modo in cui è stato assegnato il premio di maggioranza.

Ebbene, senza quel premio di maggioranza – illegittimamente disegnato e assegnato – le forze che sostengono il Governo e che pretendono di cambiare…così male ben 47 articoli della Costituzione avrebbero numeri palesemente insufficienti: il PD, per esempio, avrebbe 175-180 seggi, contro i 340 di cui dispone oggi illegittimamente. Vanno fermati, anche per questa protervia, con un NO che emerga netto in occasione del Referendum del 04 Dicembre prossimo

Antonio Agazzi

(Visited 27 times, 3 visits today)