La crescita di Lottomatica, nelle parole di Guglielmo Angelozzi

La crescita di Lottomatica, nelle parole di Guglielmo Angelozzi

Se la pandemia ha fatto crescere il comparto online, dall’altro lato ha fatto tornare anche l’illegale. Ecco come agire.

Gli esperti lo avevano urlato a gran voce: il settore del gioco sarebbe stato tra i più colpiti dalla crisi legata alla pandemia Covid 19. Dal punto di vista economico, ovviamente. Con un risvolto legato alla criminalità. Le chiusure forzate e le restrizioni alle sale gioco, sale scommesse e sale bingo ha infatti dato il via all’emergere del sommerso, al ritorno del gioco illegale, mentre dall’altro lato hanno dato una spinta al gambling online e a nuove modalità di gioco.

Se da un lato infatti, il periodo di lockdown ha visto crescere esponenzialmente i casinò online sicuri, ovvero quelli che partecipano al circuito legale di AAMS e di ADM, dall’altro ha prestato il fianco al lato oscuro. Le riaperture, però, fanno ben sperare: la normalità potrebbe tornare presto. È di questo avviso anche Guglielmo Angelozzi, amministratore delegato di Lottomatica, che mette l’accento sulla crescita del 124% rispetto all’anno scorso per il gioco legale online. Angelozzi, poi, si dice anche sicuro del ritorno, finita l’emergenza sanitaria, dei giocatori anche sul comparto fisico. Parole importanti sono anche quelle relative al supporto delle istituzioni al settore, vero e proprio argine rispetto alla criminalità e la spinta all’illegale, che stando agli ultimi dati ha attratto 4 milioni di italiani.

“I due aspetti fondamentali sono la sicurezza dei giocatori e il contrasto dell’illegalità – ha dichiarato il CEO di Lottomatica durante un evento online – La domanda di gioco esiste da sempre, da prima che venisse creata l’offerta legale, e viene soddisfatta in maniera sia legale che illegale. E la pandemia ci ha ricordato che in assenza del gioco legale, 4 milioni di persone – quasi il 10% della popolazione adulta – si sono rivolti all’illegale, e è stata esposta alle criminalità organizzate, spendendo circa 20 miliardi di euro. L’offerta legale esiste anche per questo, per garantire quella fascia di popolazione visto che il mercato illegale non offre alcuna garanzia in termini di tutela del giocatore”.

Angelozzi si sofferma poi sulla nuova Lottomatica, diventata il fiore all’occhiello del gioco legale italiano e tra le maggiori aziende nel panorama continentale. Il nuovo progetto, che punta sull’online e sull’esportazione del modello all’estero, è in grado di offrire esperienze di gioco coinvolgenti e sostenibili attraverso tutti i canali di vendita. Il merito va a un uditorio di clienti online che si aggira sugli 800.000 giocatori, e una rete in franchising di 3.000 punti scommesse, 1.400 sale giochi, 13.600 tra tabaccherie e bar, una rete di punti di proprietà di circa 120 sale da gioco.

Un marchio, quello di Lottomatica, che è presenza sul territorio e garanzia di sicurezza.

 

(Visited 6 times, 6 visits today)