La Dea nerazzurra rallenta la Juve, Inter, Lazio e Napoli ringraziano, Milan ko

La Dea nerazzurra rallenta la Juve, Inter, Lazio e Napoli ringraziano, Milan ko

Un’Atalanta (voto 8) in forma strepitosa rimonta la Juventus e costringe quindi i bianconeri sul pareggio: un 2-2 pirotecnico da cui traggono vantaggio il Napoli (voto 9) solitario capolista e l’Inter (voto 7,5) seconda in graduatoria in coabitazione con la Vecchia Signora. Il Milan (voto 4,5)? Messi sotto da una frizzante Roma (voto 7,5) i rossoneri di Montella (voto 5 la sua panchina traballa assai) sono a 4 punti dalla Lazio (voto 9) e dalla Zona Champions.

Due parole sulla Lazio allenata da Simone Inzaghi (10 e lode a colui il quale pare l’erede naturale, tra qualche mese, di Max Allegri a Torino, ndr)?

Quella laziale è una compagine ben allestita e soprattutto guidata benissimo. A torto sottovalutato dagli addetti ai lavori inoltre, il direttore sportivo Tare (voto 9) riesce periodicamente e puntualmente a pescare in giro per il mondo calciatori interessantissimi. Oltre al noto Milinkovic Savic (pare sia già stato prenotato dallo United di Mourinho) infatti, il centrocampista Luis Alberto, il difensore De Vij, il laterale Marusic e l’attaccante Immobile, in prospettiva calciomercato estivo 2018… potenzialmente rappresentano tutti tentazioni intrigantissime. Scommettiamo?

E torniamo alla Juve per chiudere che, farsi rimontare due gola dalla pure scoppiettante Dea Atalantina non è certamente sinonimo di benessere tattico – tecnico. La difesa juventina, Buffon compreso, mostra eccessive sbavature mentre per rendere più fluida la manovra, al posto del pur generoso e buon Mandzukic dovrebbe giocare un laterale offensivo di ruolo tipo Douglas Costa o Bernardeschi. No?

Stefano Mauri

 

(Visited 20 times, 1 visits today)